5 storie spettacolari dell'Ireland's Ancient East

Miti e magia, giganti e gemme: ogni angolo dell'Ireland’s Ancient East è intriso di una storia bizzarra!

The Cavan Burren, County Cavan

1. Una mucca moo-lto particolare

Hai mai provato a imbrogliare una mucca magica? Ma attenti, non perdona gli imbroglioni! La mitica mucca chiazzata di verde di Bréifne, Contea di Cavan, ha prodotto talmente tanto latte che si diceva che sarebbe traboccato da qualsiasi recipiente utilizzato per contenerlo. Quando due robusti abitanti del luogo munsero la mucca in un setaccio, ben consapevoli che non si sarebbe mai riempito, la mucca si infuriò talmente che dette un calcio al setaccio e scappò via dalla valle. Nel punto in cui cadde il latte, dal suolo sgorgarono sette fiumi che scorrono ancora oggi.


2. La foca e il controllo qualità

La prossima volta che ti troverai nella città di Wicklow, recati al The Lighthouse Seafood Restaurant per gustare i saporitissimi frutti di mare. Devi solo avere la pazienza di attendere il tuo turno, aspettando che vengano serviti alcuni clienti abituali – in particolare, Sammy la foca, che ogni giorno balza fuori dall'acqua al South Quay, attraversa la strada e prende la sua razione dalle mani di Alan, l'affabile pescivendolo.


3. L'orrendo destino dei prigionieri

Siamo tutti d'accordo nell'affermare che la prigione non è mai un luogo ameno, ma il fato che nel XVIII secolo attendeva i poveri disgraziati che finivano rinchiusi nella Wicklow Gaol era davvero orrendo. Mentre i prigionieri giustiziati penzolavano dalle mura, un falco veniva lasciato libero di mangiarne la testa, mentre i corpi venivano gettati in mare - finché i pescatori del posto non cominciarono a lamentarsi di questi macabri ritrovamenti. Un prigioniero, tuttavia, ebbe l'ultima parola, poiché catturò il falco e lo divorò.


4. Il Lago del Fantasma

Sotto la superficie apparentemente tranquilla dei Laghi di Blessington si celano pericolose insidie: forti correnti sotterranee, profonde voragini e possenti vortici – e un intero villaggio, sprofondato negli abissi. Quando il livello dell'acqua si abbassa, si intravedono i resti di strade alberate, ponti e case che spuntano tristi e coperti di fango come se annaspassero in cerca di aria. Nessuna meraviglia, dunque, che il nome ufficiale di questa riserva d'acqua sia Poulaphouca: il Lago del Fantasma…


5. Non ci sono valli abbastanza profonde...

Chi conosce il folclore irlandese è abituato a sentir parlare di eroi guerrieri e di creature mitiche – ma ha mai sentito parlare di giganti innamorati? Quando i giganti Lugh e Lag combatterono per conquistare il cuore di una bella gigantessa, decisero di saltare a turno in un enorme baratro nel Cavan Burren. Ma Lag era cresciuto troppo per i suoi (già giganteschi) stivali e cercò di saltare all'indietro, così cadde rovinosamente morendo nella valle che ora si chiama Giant’s Leap. 

Chissà se alla fine Lugh conquistò il cuore della bella donzella.

Scopri altre curiose storie dell'Ireland's Ancient East

Ireland's Ancient East