logo-mini

Sei sicuro/a di voler uscire dal feed?

Esci

Ops... Qualcosa è andato storto!

La mia Irlanda

Sei in cerca di ispirazione? Stai organizzando un viaggio? O desideri semplicemente vedere qualcosa di bello? Ti mostreremo un'Irlanda su misura per te.

  • #paesaggi
  • #CulturaEPatrimonio
  • #AttivitàAll'Aperto
  • #LuoghiStorici
MyICallOut_FindTheThings_EN_Desk_Above-Left MyICallOut_FindTheThings_EN_Desk_Above-Left

Ops... nessuna connessione a Internet

Puoi aggiungere voci alla tua bacheca anche mentre sei offline. I nuovi consigli di viaggio verranno visualizzati solo quando tornerai online.

    Scopri cosa l'Irlanda ha in serbo per te

    Ops... nessuna connessione a Internet

    Puoi aggiungere voci alla tua bacheca anche mentre sei offline. I nuovi consigli di viaggio verranno visualizzati solo quando tornerai online.

    La mia bacheca

    Dimmi di più

    Le voci prive di una collocazione fisica non compaiono nella vista mappa.

    Sembra che la tua bacheca sia vuota

    Cerca l'icona del cuoricino su ireland.com. Tocca il cuore per aggiungere voci al tuo pannello!

    Emptyboard Emptyboard

    Impostazioni della bacheca

    Immagine di copertina per la raccolta

    Visibile alle persone con cui decidi di condividere la tua bacheca

    Nessuna immagine

    4281269753d44064af485ff31a51d5a3
    board-settings-sample-image-1
    board-settings-sample-image-2
    board-settings-sample-image-3
    board-settings-sample-image-4
    board-settings-sample-image-5
    board-settings-sample-image-6
    board-settings-sample-image-7
    anniemoore-cobh-bg-cms anniemoore-cobh-bg-cms

    Da Cobh a Ellis Island: 5.000 chilometri di storia

    La mattina del 2 gennaio 1892, i newyorkesi si svegliarono in quella che la storia avrebbe definito la capitale mondiale dell'immigrazione per i successivi 100 anni

    • #CulturaEPatrimonio
    • #Genealogia
    • #Ireland'sAncientEast
    • #CulturaEPatrimonio
    • #Genealogia
    • #Ireland'sAncientEast

    Il titolo dell'articolo, strizzato in un trafiletto del New York Times, recita: "SBARCO A ELLIS ISLAND: APERTI IERI I NUOVI EDIFICI PER L'IMMIGRAZIONE". Quel giorno i poveri, gli ammalati, gli speranzosi e gli impauriti fecero il loro ingresso tramite Ellis Island.

    E, come il New York Times ha raccontato alla città, "una ragazza irlandese dalle guance rosa è stata la prima ad essere registrata". Quella ragazza era Annie Moore.

    anniemoore-cobh-insetcms anniemoore-cobh-insetcms

    Porto di Cobh, contea di Cork

    La città dai due nomi

    Quando Annie Moore lasciò l'Irlanda, Queenstown, l'odierna Cobh, fu il suo punto di partenza. Chiunque si rechi a Cobh oggi sarà attratto, come da una calamita invisibile, dalla passeggiata vittoriana della cittadina. Qui è facile far vagare liberamente i pensieri.

    Ed è altrettanto facile che la mente si sposti verso il Titanic. Nel 1912, la grande nave ormeggiò nelle acque appena al largo di Cobh, in attesa dell'ultimo carico di posta e passeggeri prima di iniziare il suo tragico viaggio nell'Atlantico. Spike Island, ex forte carcerario descritto come la "Alcatraz d'Irlanda", spuntava all'orizzonte. Oggi, nonostante non sia più quell'elemento minaccioso del passato, aggiunge ancora un brivido all'immaginazione.

    AnnieMoore-insetcms AnnieMoore-insetcms

    Statua di Annie Moore, Cobh, contea di Cork

    Mani che attraversano un oceano

    Annie Moore si trova lungo l'elegante passeggiata. Non appena vedi i suoi due fratelli in piedi davanti alle sue gambe te li immagini tirarle la giacca, farle una fila interminabile di domande e cercare conforto nel suo sguardo per il viaggio davanti a loro. Proprio come la sua statua a Ellis Island, il volto di Annie non ha un accenno di nervosismo.

    Era un'adolescente matura per la sua età o semplicemente era ignara del ruolo che stava per svolgere nella storia dell'emigrazione irlandese?

    Un nuovo inizio

    Il Dott. Michael Martin, studioso e guida turistica ha, per usare le sue stesse parole, "illustrato le virtù del passato di Cobh tramite il Titanic Trail Guided Walking Tour ogni giorno dal 1998". Questo periodo lo ha portato a empatizzare con gli emigranti irlandesi che lasciavano Cobh e tra questi vi era Annie Moore.

    "Non so bene se fosse spaventata o se provasse altre emozioni", afferma, "a soli 17 anni e con due fratelli più piccoli a cui badare, deve essere stata un'esperienza entusiasmante e forse inebriante. Se nessuno avesse mai fatto un viaggio transatlantico, chi avrebbe saputo cosa aspettarsi?"

    annie-moore-inset-new annie-moore-inset-new

    Cobh, contea di Cork

    Storia in divenire

    All'epoca, naturalmente, Annie non poteva sapere il ruolo che avrebbe giocato non solo nella storia d'Irlanda, ma anche nella storia d'America.

    "Per me", continua il Dott. Martin, "la storia di Annie Moore rappresenta le vicissitudini dell'emigrazione familiare irlandese del XIX secolo. La decisione di lasciare casa, la prima separazione della famiglia attraverso il divario dell'Atlantico, la distanza psicologica e fisica che le persone dovevano percorrere prima per confrontarsi con una nuova situazione e una nuova cultura per poi ottenere nuove opportunità. Ogni volta che vedo la sua statua, mi viene in mente questo".

    Il viaggio di Annie Moore su questa Terra terminò con la morte per insufficienza cardiaca il 6 dicembre 1924. Oggi, oltre 5.000 km separano la tomba di Annie nel Queens dalla sua statua sulla passeggiata di Cobh. È una lunga strada da percorrere per trovare un posto nella storia.

    Se desideri saperne di più sulla tua storia familiare in Irlanda, fatti sentire. Consulta la nostra pagina Facebook per informazioni, suggerimenti e storie.