La città di Dublino: cibo e bevande

Woollen Mills, Dublin

Specialità tradizionali, pub fantastici e chef all'avanguardia contribuiscono a rendere i cibi e le bevande di Dublino una piacevolissima esperienza

Irish Breakfast
Dove mangiare

Sapori tradizionali

Il tradizionale cibo irlandese affascina con la sua semplicità: grandi scodelle di piatti caldi e amate pietanze con due componenti che hanno superato la prova del tempo. Prendi il coddle e il pane scuro, il bacon e cavolo, il fish & chips e l'adorato toast prosciutto e formaggio, per non parlare delle cozze e delle vongole rese immortali dalla canzone della dublinese Molly Malone.

Aletta di manzo al Delahunt
Aletta di manzo al Delahunt

Fino a oggi, questo tipo di cibo è stato guardato con affetto ma non sempre considerato fantastico. Be', le cose sono cambiate: gli chef di Dublino stanno ricreando e reinventando i menu, rivisitando il tradizionale cibo irlandese in chiave moderna per i buongustai del XXI secolo. Con questo obiettivo in mente, uniscono ingredienti di alta qualità e nuove tecniche per rendere il prodotto finito più fresco, saporito e inequivocabilmente moderno, restando però sempre fedeli alle umili origini di questi semplici ingredienti. Dai ad esempio uno sguardo a ristoranti di alto livello come The Greenhouse, Dax, Forest Avenue, e Chapter One e capirai cosa intendiamo.

Cucina contemporanea

Si dice che nel mondo vi siano 70 milioni di persone di origini irlandesi, ma fortunatamente - sebbene molti emigrino - molti di più tornano riportando con sé la propria esperienza nella natia Dublino. Gli chef irlandesi, che non hanno paura di utilizzare le influenze esterne, stanno creando menu perfetti caratterizzati da grande innovazione e creatività. Il risultato? Una scena gastronomica all'avanguardia, in costante evoluzione e infinitamente entusiasmante.

Ho visitato per la quarta volta questa maestosa città... e non ho mai mangiato meglio.

David Farley (New York Times) riferendosi a The Brasserie

A rendere più semplice il lavoro degli chef, c'è la possibilità di accedere ai prodotti locali più freschi. Dall'agnello del Connemara ai formaggi artigianali e al pesce locale più fresco proveniente dai villaggi di pesca lungo la costa, gli chef dell'Irlanda stanno creando una cucina innovativa, creativa e moderna e ottenendo fantastiche recensioni. Ciò significa che tutto ciò che dovrai portare con te è l'appetito e la voglia di partire per un'avventura culinaria irlandese.

Pub

I pub di Dublino

Ricchi bar in mogano, vetri colorati vittoriani e intimi salottini: fidati, i pub di Dublino sono pura magia. Non esiste luogo migliore per trascorrere un tranquillo pomeriggio con un buon libro e una pinta di Guinness al bar. I tradizionali pub della città hanno qualcosa di unico, dagli allegri barman alle pareti ricoperte di foto. Ognuno ha una sua personalità e un suo posto nella psiche della città, il che spiega probabilmente il perché vanno ancora forte.

The Brazen Head e O'Donoghue's offrono session di musica tradizionale, mentre centinaia di band rock e jazz si sono esibite al Whelan's e la maggior parte dei comici irlandesi si è fatta le ossa al piano superiore dell'International Bar. Bowe's, vicino a The Irish Times, si riempie di giornalisti, mentre Grogan's prepara quelli che sono forse i migliori toast della città.

Bel rompicapo sarebbe attraversare Dublino senza passare davanti a un pub.

James Joyce, Ulisse

Molti pub hanno splendidi interni ma altri, come il Mulligan's e il Peter's Pub, sono semplicissimi e vietano rigorosamente la musica. In questi luoghi ci si conosce, si chiacchiera, ci si diverte. Che tu abbia voglia di una pinta in tutta tranquillità, di una vivace discussione o di musica a più non posso, sicuramente troverai il pub di Dublino che fa per te.

Patrimonio liquido

Dal "whiskey" alla Porter

Uisce Beatha, acqua della vita - comunque lo si voglia chiamare - il "whiskey" in Irlanda è diverso (non per niente aggiungiamo una "e"). Da molto tempo Dublino è famosa per alcuni dei whisky più rinomati dell'isola. Jameson è probabilmente la più conosciuta ma alla fine del XIX secolo esistevano moltissime distillerie, in particolare nel quartiere cittadino dei Liberties.

La guerra e il proibizionismo costrinsero molte distillerie a chiudere. Ma delle bevande create con tanta perizia non potevano sparire per sempre e il whisky irlandese non solo è vivo, ma gode di ottima salute. Una nuova distilleria dal nome antico, Teeling, ha riaperto i battenti nei Liberties, rilanciata dai discendenti dell'antica famiglia di distillazione. Nel frattempo, luoghi come il Dingle Whiskey Bar, il Palace Bar e The Headline stanno facendo conoscere il whisky alle nuove generazioni.

Naturalmente il nome Guinness è famoso ovunque e si basa su soli quattro semplici ingredienti: acqua, orzo, luppolo e lievito. Puoi scoprire tutto al riguardo a St James's Gate, presso la Guinness Storehouse. Ma oltre a vedere pinte di "black stuff" versate nei pub di tutta la città, scoprirai anche che le birre artigianali sono attualmente altrettanto popolari.

L. Mulligan rinuncia alla consueta serie di bicchierini per un'ampia selezione di birre artigianali e rari whisky irlandesi.

New York Times

Un ottimo luogo da provare è JW Sweetman sul Liffey, dove si produce birra artigianale all'interno del microbirrificio. E dopo questo turbinante tour, non resta altro da dire a Dublino se non "Sláinte"! 

Guarda anche

Offerte

Mmh, non conosco questa e-mail. Riprova ad inserire il tuo indirizzo e-mail?
Nessun risultato corrisponde ai criteri di ricerca immessi

Hai bisogno di un volo o di un traghetto?

Via mare o via aria, trova qui il miglior itinerario

Trova voli
Trova traghetti

Scopri di più sull'Irlanda

Hai altre domande sull'Irlanda? Noi abbiamo le risposte

Aiuto e consigli