La ruota gira

Girare l'Irlanda in bici non significa solo piacere di stare in sella e paesaggi meravigliosi, ma anche la possibilità di raggiungere le proprie mete. E allora in sella, per scoprire le strade meno battute

JFK disse: "Non c'è niente di comparabile al semplice piacere di una passeggiata in bici." E vuoi sapere una cosa? Il popolo irlandese sembra essere d'accordo: infatti qui il ciclismo è letteralmente decollato, i club di ciclismo fioriscono in tutta l'isola e le iscrizioni a Cycling Ireland sono aumentate del 50% negli ultimi tre anni.

The Grand Canal, Dublin
The Grand Canal, Dublin

E c'è una valida ragione per questo entusiasmo collettivo: "Nessun paese è migliore dell'Irlanda per il ciclismo", ci dice Rory Wyley, presidente di Cycling Ireland. "L'incredibile rete di strade e 'boreen' (stradine) ti permette di partire anche senza un itinerario prefissato, seguendo semplicemente il tuo fiuto."

Nessun paese è migliore dell'Irlanda? Forse Rory ha ragione. Lonely Planet ha indicato la Contea di Clare come uno dei 10 migliori itinerari ciclabili al mondo, e piste incredibili come la Kingfisher Trail nell'Irlanda del Nord e la Great Western Greenway di Mayo sono oggetto di grande interesse da parte di ciclisti di tutti i livelli e di tutte le abilità.

Il sito web del Regno Unito GreenTraveller.co.uk ha sottolineato come nel percorso della Kingfisher Trail, lungo 370km e la prima pista ciclabile di lunga percorrenza dell'Irlanda, è possibile ammirare solo foreste, laghi e fattorie.

Pensi che a un amico possa interessare questo articolo? Fai clic su per salvare e condividere

Universi a parte dedicati ai ciclisti

Potrai ammirare panorami dall'alto e affrontare ripide salite a sud di Dublino, lungo la Vico Road dove Bono ed Enya sono di casa, oppure prendertela comoda lungo i verdi campi delle Contee di Tyrone o Offaly, ma in tutti i casi non avrai bisogno di polpacci d'acciaio e tutine in Lycra fluorescenti per apprezzare i migliori itinerari dell'isola. Se ti piacciono le zone pianeggianti, prova Roscommon o Leitrim (quest'ultima ha visto l'installazione del suo primo semaforo solo nel 2003). E se hai voglia di sfide impegnative, lasciati tra i Glens of Antrim o tra i Twelve Bens del Connemara, dove troverai un terreno più ondulato.

Ma allora, cosa rende l'Irlanda così differente?

Alcuni credono che sia l'atmosfera avventurosa e solitaria di alcune delle nostre strade, punteggiate di pecore, caprette smarrite e isolati trattori. Altri dicono che la ragione sta nel fatto che su un'isola piccola è possibile ammirare una vasta gamma di paesaggi in poco tempo, dalle torbiere color ruggine alle spiagge di sabbia bianca, in meno di un'ora.

Ma noi pensiamo che il segreto stia nella popolazione: "Indipendentemente dal fatto di avere o meno sangue irlandese, scoprirai che lo spirito dell'Isola di Smeraldo accoglie con calore tutti i suoi visitatori", scrive Darryl Sewell di Jacksonville, USA, riguardo al viaggio organizzato da Cycling Holidays Ireland. "Io posso testimoniarlo di persona, dato che un residente mi ha inviato a prendere il tè in casa sua!"

 

Idee per le vacanze, notizie, offerte… iscriviti per ricevere la nostra e-zine e ti terremo informato sull'Irlanda.

Nessun risultato corrisponde ai criteri di ricerca immessi

Hai bisogno di un volo o di un traghetto?

Via mare o via aria, trova qui il miglior itinerario

Trova voli
Trova traghetti