I microbirrifici d'Irlanda

La Brasserie Hilden (Hilden Brewery), dans le comté d'Armagh, la plus ancienne brasserie indépendante de l'île d'Irlande
La Brasserie Hilden (Hilden Brewery), dans le comté d'Armagh, la plus ancienne brasserie indépendante de l'île d'Irlande

Nei pub, nei negozi e nelle case d'Irlanda è in corso una vera e propria rivoluzione.

L'amore per la birra artigianale continua a crescere. I proprietari dei bar e i clienti se ne stanno accorgendo. I fan del movimento della birra artigianale sono alla ricerca di nuovi gusti, di una scelta più ampia e di birre migliori sugli scaffali e nei bicchieri. E chi è responsabile di questo movimento? I microbirrifici d'Irlanda.

La concorrenza dei maggiori marchi al mondo non ha intimidito i produttori di birra artigianale d'Irlanda. Questi scienziati della birra hanno sperimentato varie combinazioni di luppolo, malto, lievito e acqua per produrre sapori caratteristici.

Ecco il punto in cui la scienza è fondamentale: il lievito è importantissimo.

Secondo i produttori di birra e gli esperti, la scelta del lievito giusto è essenziale poiché ogni varietà produce un effetto caratteristico sulla birra. È grazie alla magia del lievito e alla passione dei migliori produttori che ricorderai ogni singolo sorso.

I bei vecchi tempi

Potresti rimanere sorpreso ma in Irlanda nel XIX secolo c'erano oltre 200 birrifici. Negli anni seguenti il numero scese a soli 12. Oggi, fortunatamente, i birrifici indipendenti stanno cambiando la situazione e i microbirrifici dell'isola sono attualmente 16.

Abbiamo parlato con tre di loro per scoprire i segreti del loro successo.

Hilden Brewery, contea di Antrim

Fondato nel XIX secolo, l'Hilden Brewery è il birrificio indipendente più antico d'Irlanda. Come molti luoghi nella contea di Antrim, Hilden ha un legame con il Titanic. Si tratta infatti dell'ex dimora di Helen Barbour, la figlia del progettista della nave, Thomas Andrews.

Riguardo al movimento artigianale, Owen Scullion di Hilden Brewery afferma: "Molti appassionati si stanno rendendo conto che la birra non è soltanto un bene ma anche un prodotto che può essere realizzato con cura da birrai dedicati per offrire una grandissima varietà di nuovi gusti".

Visita il birrificio il mercoledì e il sabato; per i gruppi di più di otto persone la visita è su appuntamento.

Una birra tutta da gustare: "In Botanic Avenue a Belfast, da Molly's Yard o da Hillside a Hillsborough, che solitamente ha a disposizione 2 o 3 birre delle nostre alla spina".

Eight Degrees Brewing, contea di Cork

I birrai esperti di Eight Degrees sono in realtà originari rispettivamente dell'Australia e della Nuova Zelanda ma hanno scelto la contea ribelle per il loro birrificio. Il team si occupa della produzione diretta applicando le tecniche di birrificazione apprese nel Regno Unito. Questi ragazzi scherzano sul loro lavoro e descrivono così la Sunburnt Red Ale: "Come un irlandese in vacanza alle Canarie, questa birra ha un colore rosso ma un gusto dolce e rilassante".

Il proprietario di Eight Degrees, Cam Wallace, spiega che ciò che preferisce della produzione della birra è esattamente ciò che la rende così affascinante per il pubblico: "Possiamo sperimentare e siamo molto flessibili su ciò che possiamo produrre. Questo è il nostro grande vantaggio. Ai clienti piace sperimentare" sottolinea Wallace.

Visita il birrificio: attualmente non è aperto ai visitatori ma la sua posizione tra le Ballyhoura Mountains vale comunque il viaggio.

Gusta la birra da: Mad Monk a Midleton, contea di Cork.

Armagh Cider Company, contea di Armagh

Questo birrificio è un'attività gestita dalla famiglia Troughton, che coltiva mele a Ballinteggart House da oltre 100 anni. A differenza delle mele, che sono state sempre richieste, la produzione di sidro non lo è stata fino al 2006 ma da allora i Troughton sono stati impegnatissimi.

"Usiamo perlopiù le mele Armagh Bramley" dice Helen Troughton, "che vengono miscelate con mele da sidro e da dessert. Questo ci dà il diritto di utilizzare sui nostri prodotti il logo PGI (Protected Geographical Indication - Indicazione Geografica Protetta), lo standard UE che ne conferma la provenienza".

Visita il birrificio: "Dopo numerose richieste da parte dei nostri clienti prevediamo di aprire la tenuta e la sidreria ai visitatori a partire dal periodo della fioritura del 2014". Tieni d'occhio il loro sito web per ricevere tutti gli aggiornamenti.

Dove gustare il sidro: "Groucho's a Richhill è il pub ideale per gustare le birre locali e i nostri sidri. Ha molto carattere e il cibo è assolutamente straordinario".

Con microbirrifici così impegnati, i prodotti artigianali sono sempre molto richiesti nei pub e nei ristoranti irlandesi. Il personale è diventato incredibilmente esperto e secondo la blogger americana Erica Reed è sempre molto disponibile: "Nel pub The Black Sheep nella città di Dublino, un saggio barista mi ha consigliato una St Peter's Stout: assolutamente fantastica!".

Sempre nella stessa giornata Erica ha fatto visita a un'amica che le ha offerto "una bottiglia di lager di un marchio famoso. Dopo averne bevuto un sorso non riuscivo a credere alla differenza nel gusto". Erica aggiunge: "Le birre artigianali dovrebbero riportare un'avvertenza: può causare l'attivazione delle papille gustative".