I meravigliosi giardini d'Irlanda

The Dillon Garden  fornito da <a href="http://www.dillongarden.com/" >Helen Dillon </a>
The Dillon Garden fornito da Helen Dillon

Cerchi qualcosa di creativo? L’Irlanda può vantare tanti geni del giardinaggio quanti splendidi fiori

Fionnuala Fallon , giornalista e autrice di libri sul giardinaggio, sceglie tre giardini tra i più creativi. E anche se non puoi partecipare, puoi comunque ammirare il lato creativo dell’Irlanda grazie a Bloom...

Mount Stewart Gardens, Contea di Down

Chi visita il Mount Stewart, nella Contea di Down, non dimenticherà mai la straordinaria miscela di grandeur, bizzarria ed eccentricità che contraddistingue i suoi giardini storici. Magnificamente collocati sulla punta della penisola di Ards, nella Contea di Down, con panorami che si aprono sullo Strangford Lough, i giardini godono di un microclima quasi subtropicale e molto protetto.

La progettista, la scomparsa Edith, Lady Londonderry, che creò i giardini nella prima metà del XX secolo, sfruttò abilmente queste caratteristiche, piantando numerosi arbusti semirustici. E gli elementi strutturali del giardino riecheggiano la medesima sensazione esotica. La Dodo Terrace ne è un esempio: la terrazza ospita una straordinaria collezione di elaborate sculture che raffigurano, tra gli altri, grifoni, dinosauri e i dodo, dai quali la terrazza prende il nome.

Nelle vicinanze, lo Shamrock Garden ospita una gigantesca arpa irlandese, realizzata con i metodi dell'arte topiaria, che sovrasta la Red Hand of Ulster, il simbolo della provincia dell'Ulster, composta da piantine rosso scarlatto. Sullo sfondo, la siepe formale di tasso è abbellita da una serie di figure di arte topiaria che rappresentano una scena di caccia familiare. Gestiti dal National Trust, i giardini sono oggi stati affidati alle sapienti mani del capo giardiniere Neil Porteous, che ne supervisiona il rinnovamento e la conservazione.

The Dillon Garden, Dublino

Un tour dei giardini d'Irlanda sarebbe incompleto senza una visita al civico 45 di Sandford Road, a Dublino. Dimora della nota orticoltrice, conduttrice televisiva e scrittrice Helen Dillon, si tratta di un magnifico giardino urbano di 4000 mq la cui realizzazione ha richiesto più di 40 anni. Immortalato su innumerevoli riviste patinate e libri di giardinaggio, il Dillon Garden è il frutto delle grandi capacità di Helen e di un raro talento per la progettazione, abbinato a uno straordinario senso del colore.

Basta aggiungere una mente sempre curiosa e un innato spirito di avventura ed è facile comprendere come mai il Dillon Garden sia considerato come uno dei più luminosi gioielli del giardinaggio dell'Isola.

Il cuore del giardino è attraversato da un canale in pietra calcarea coraggiosamente moderno, affiancato da gigantesche e variopinte bordure piene di squisite combinazioni di piante. E trattandosi di un giardino che rifugge i cliché, per i visitatori non mancano certo infinite altre sorprese.

The Blake Gardens, Contea di Wicklow

Situati a brevissima distanza l'uno dall'altro, sui pendii meridionali della Lamb Hill, nella parte occidentale della Contea di Wicklow, troverai due straordinari giardini irlandesi di proprietà dei fratelli orticoltori June e Jimi Blake. Il primo circonda la casa di June, una pittoresca casa di fattori del XIX secolo in pietra, con una corte composta da rustici fabbricati in granito, in prossimità di un boschetto.

Questo giardino ostentatamente moderno e piantumato con grande esperienza con un intricato insieme di piante ornamentali perenni, piante erbacee, bambù e arbusti, è sempre in costante cambiamento e si trasforma (a volte in modo radicale), stagione dopo stagione.

Il giardino del fratello più giovane, Jimi, noto come Hunting Brook, è altrettanto entusiasmante. Pieno di esuberanti colori e piacevolmente stravagante, Hunting Brook è colmo di piante rare o insolite collezionate durante i viaggi in Cina di Jimi, o durante le sue frequenti visite ai vivai specializzati in Irlanda e all'estero.

L'attualissimo modello di piantumazione in 'stile prateria' realizzato attorno alla moderna casa in legno di Jimi si apprezza nel modo migliore dalla metà della stagione estiva in poi, mentre la parte forestale che conduce verso la vicina valle alberata appare nel pieno del suo vigore in primavera.