Grandi personaggi irlandesi: Luke Kelly

Play

Luke Kelly, membro fondatore dell'iconico gruppo dei The Dubliners, è passato alla storia grazie a un revival del folk irlandese che ha portato l'Irlanda alla ribalta mondiale negli anni '60.

Qui in Irlanda, abbiamo un talento innato per i buoni racconti. Dai giganti della letteratura agli eroi della musica, le nostre città e villaggi ospitano una serie di abili cantastorie. E tra le armoniose strade di Dublino sono state inaugurate due statue, ognuna su una sponda del fiume Liffey, in onore di uno dei cantastorie più rappresentativi della città: Luke Kelly.

Nato in una famiglia operaia nei dintorni dell'area Five Lamps di Dublino, Luke fu un cantante di ballate, musicista, cantastorie e attivista politico profondamente devoto al cambiamento sociale e impegnato nel raccontare le difficoltà dei poveri e degli oppressi attraverso la sua musica.

La città di Dublino
La città di Dublino

Potenza e passione

La voce ferma e il banjo rauco di Luke Kelly, conosciuto come il menestrello dai capelli di fuoco dei The Duliners, gruppo che ha preso il nome dalla raccolta di racconti brevi di James Joyce, furono il cuore della scena musicale tradizionale nella sua conquista del mondo.

Luke era un vulcano di energia. Come attivista sociale sostenne cause per i diritti civili e dei lavoratori. Come musicista era elettrizzante. Des Geraghty, suo amico e biografo, ha detto di lui: “Quando Luke era al suo meglio ti faceva venire la pelle d'oca”. La sua passione incontenibile fece colpo sul pubblico e, insieme ai The Dubliners, contribuì a proiettare la musica folk irlandese sul palcoscenico mondiale.

Finché c'erano canzoni da cantare, Luke era lì, al centro dell'azione.

John Sheahan, membro dei The Dubliners

Un'eredità immortale

Luke Kelly e i The Dubliners hanno riacceso l'interesse per le canzoni e le poesie irlandesi, reinventandole per un nuovo pubblico. Le versioni delle ballate tradizionali di Luke sono diventate iconiche, sia in Irlanda che nel resto del mondo. Ancora oggi, la sua influenza è ben presente nei vivaci concerti tradizionali all'interno dei pub di Dublino. Se vuoi sperimentare questa movimentata atmosfera dovresti fare un salto all'O’Donoghue’s in Merrion Row, dove i The Dubliners hanno perfezionato il loro stile musicale: qui i musicisti si ritrovano ogni sera per suonare. Altrimenti passeggia fino al the International Bar in Wicklow Street e lasciati incantare dal fascino rustico del posto in cui il gruppo si è formato negli anni '60.

Nel 2019 sono state inaugurate due statue per ricordare il XXXV anniversario della morte di Luke e celebrare la sua influenza nella sua città natale. Le statue sono state erette sulle due sponde del fiume Liffey, in South King Street e lungo il Royal Canal vicino alla casa in cui nacque il cantante. Tra i verdi e idilliaci viali del Glasnevin Cemetery, una lapide riporta tre semplici parole: "Luke Kelly, Dubliner", un epitaffio appropriato per una vera leggenda che ha saputo catturare lo spirito di Dublino.

Scopri di più

Nessun risultato corrisponde ai criteri di ricerca immessi

Hai bisogno di un volo o di un traghetto?

Via mare o via aria, trova qui il miglior itinerario

Trova voli
Trova traghetti

Offerte

Mmh, non conosco questa e-mail. Riprova ad inserire il tuo indirizzo e-mail? Nota: Inserisci il tuo indirizzo email manualmente, senza copiare/incollare