Ops... Qualcosa è andato storto!

La mia Irlanda

Sei in cerca di ispirazione? Stai organizzando un viaggio? O desideri semplicemente vedere qualcosa di bello? Ti mostreremo un'Irlanda su misura per te.

FFFFFF-0 FFFFFF-0

    Scopri cosa l'Irlanda ha in serbo per te

    Titanic Belfast Titanic Belfast

    5 racconti sul Titanic

    Costruttori navali e famiglie, porti marittimi e città fiorenti: scopri le storie del Titanic in Irlanda e ammira la leggenda prendere vita

    • #Cultura e patrimonio
    • #Cultura e patrimonio
    Titanic Titanic

    1. La famiglia Rice

    Non sembra un luogo triste, Cobh. Ma questa bella cittadina nella contea di Cork, dove i venti dell'oceano Atlantico soffiano per le strade costeggiate da case colorate, ha molte storie tragiche da raccontare. Nel XIX secolo, Cobh è stato uno dei principali porti di partenza dei transatlantici dell'isola, si calcola che furono circa 2 milioni e mezzo le persone partite per cominciare una nuova vita negli Stati Uniti. Fu anche l'ultimo scalo del Titanic l'11 aprile 1912.

    Entra alla Titanic Experience Cobh e scoprirai innumerevoli racconti e tragedie personali, ma nessuno è più toccante di quello della famiglia Rice. La trentanovenne Margaret Rice, della contea di Westmeath, stava tornando in America, era rientrata in Irlanda alcuni anni prima, dopo la morte del marito. Con lei viaggiavano i cinque piccoli figli, dai 10 ai 2 anni. Viaggiando in terza classe, tutta la famiglia morì quella notte spaventosa e ci sono testimoni oculari che videro Margaret sul ponte insieme ai figli aggrappati alla sua gonna. 

    Cobh, County Cork Cobh, County Cork

    Cobh, contea di Cork

    2. I quattordici di Addergoole


    Non potremo mai conoscere davvero le speranze e i sogni di coloro che salparono a bordo del Titanic. Per molti, era un biglietto per una nuova vita, e magari migliore, mentre altri erano migranti di ritorno in America per continuare la loro nuova vita. Possiamo soltanto immaginare l'emozione agrodolce delle 14 persone che lasciarono il loro piccolo villaggio nella contea di Mayo per salire sulla nave. Annie Kate Kelly, una di loro, scrisse a sua cugina prima del viaggio: "Sto arrivando in America sulla nave più bella del mondo. E lo sto facendo in compagnia di alcune delle persone migliori del mondo. Non è meraviglioso?"

    Sua cugina ricevette la lettera il giorno in cui il mondo apprese del naufragio del Titanic, ma fortunatamente Annie e altri due sopravvissero. Una giovane sposa le aveva ceduto il suo posto su una scialuppa di salvataggio per rimanere con il marito sulla nave. Le storie dei 14 di Addergoole sono riportate nel The Addergoole Titanic Stories, mentre l'Addergoole Titanic Memorial Park custodisce la memoria di coloro che non sopravvissero al naufragio.

    Wild Atlantic Way:

    Belfast, County Antrim Belfast, County Antrim

    Belfast

    Titanic Belfast

    3. Tommy Millar e i due penny


    Con il passare degli anni, i legami personali con il Titanic stanno svanendo, ma per Susan Millar, che gestisce Titanic Tours Belfast, il collegamento è ancora molto forte. La Millar è una diretta discendente di Tommy Millar, che ha lavorato per Harland e Wolff, i costruttori navali del Titanic, nella loro fabbrica di motori. Sperando in nuova vita in America con sua moglie Jeannie e i loro due figli, Millar studiò per diventare ingegnere. Nel 1912 Jeannie morì, ma Tommy non abbandonò il proposito di emigrare e si unì alla White Star Line come ingegnere a bordo del Titanic.

    Il giorno in cui il Titanic salpò da Belfast, Tommy disse addio ai suoi due figli e donò due penny ciascuno, dicendo loro di non spenderli fino al suo ritorno. Tommy morì nel disastro e Ruddick, il più giovane dei suoi figli, non ha mai speso la sua moneta, che ora è di proprietà di Susie Millar. Partecipa a un tour con Susie e scopri le incredibili storie personali di Tommy, del Titanic e del suo rapporto con quella che è stata una delle più grandi città di armatori al mondo, Belfast. 

    Marconi Tower, County Galway Marconi Tower, County Galway

    Contea di Galway

    La Marconi Station

    4. La Marconi Station


    Nato nella nobiltà italiana nel 1874, Guglielmo Marconi divenne un esperto di trasmissione radio a lunga distanza e ricevette il Premio Nobel per la fisica nel 1909. Uno dei risultati pionieristici di Marconi è stato lo sviluppo di trasmissioni transatlantiche che hanno portato a un servizio regolare di radiotelegrafo tra Clifden, in Irlanda e Glace Bay, in Nuova Scozia. Ma la sua popolarità Marconi la deve anche al suo ruolo nel disastro del Titanic. 

    Due degli operatori radio di Marconi erano a bordo quella sera e molti hanno attribuito la gravità del disastro ai problemi delle apparecchiature di comunicazione. Nelle settimane successive al naufragio, il New York Times scrisse: "Sono andate perse milleseicento vite che avrebbero potuto essere salvate se la comunicazione senza fili fosse stata come avrebbe dovuto essere." Oggi nel Connemara, nella contea di Galway, si possono vedere i resti della Marconi Station e si prevede di ricostruire il sito come principale attrazione turistica.

    Rayanne House, County Antrim Rayanne House, County Antrim

    Rayanne House, contea di Antrim

    La cena del Titanic

    5. L'ultima cena del Titanic


    Sembra incredibile che il menù dell'ultima cena servita sul Titanic sia ancora in circolazione. Ma lo è. Una copia è stata presa da Abraham Lincoln Salomon, morto nel 1959, che durante il naufragio si salvò su una scialuppa con solo cinque passeggeri e sette membri dell'equipaggio. Salomon era tra i partecipanti alla cena servita in prima classe, nella sala da pranzo in stile giacobiano. La cena comprendeva dieci sontuose portate dalle ostriche come hors d'oeuvres all'anatra arrosto con salsa di mele. Oggi, alla Rayanne House, appena fuori Belfast, chi desidera provare un assaggio del Titanic può gustare il Titanic Menu ispirato allo stesso servito sulla Nave dei Sogni.