Le piante d'Irlanda

Quaranta sfumature di verde? Forse, ma quando si tratta di vita vegetale in Irlanda, c'è anche molto altro

Desideri sapere cosa rende unica la vita vegetale in Irlanda? Meglio chiedere a un esperto: "Per essere un'isola di piccole dimensioni, la flora dell'Irlanda è considerevolmente ricca e variegata" afferma il Dott. Neil Lockhart, botanico di altissimo livello del National Parks and Wildlife Service.

"Quasi la metà dei muschi europei si trova qui, dove coesistono felicemente piante in fiore provenienti da luoghi lontani e disparati quanto la Penisola Iberica, l'Artico e persino il Nord America, fenomeno unico al mondo".

Ciò significa che in qualunque periodo dell'anno, la campagna è risplendente di flora, dal vivace giallo della ginestra spinosa del Wicklow (che quando è calda profuma di cocco) all'intenso rosa delle fucsie nel West Cork, al biancospino e alle piante di ginestrone delle Glens of Antrim.

Il rododendro sarà anche il fiore nazionale del Nepal ma è così diffuso in Irlanda che potrebbe anche essere il nostro. Una gita in bicicletta, una passeggiata o un tour in auto attraverso la Vee nei Monti Knockmealdown del Tipperary e del Waterford ti farà scoprire migliaia di cespugli di rododendri selvatici. Gli eriofori hanno un colore un po' più sobrio e sono sparsi come palle di neve sui terreni paludosi dell'isola, ricoperti da selvatica erica e boscaglia. Lungo le regioni dei laghi dell'ovest del Fermanagh, invece, fai attenzione ai botton d'oro, di un giallo brillante e più rari, che fioriscono tra maggio e giugno, prima che la cicuta acquatica dal color crema faccia la sua comparsa nel resto dei mesi estivi.

Se cerchi un microcosmo della flora e della fauna d'Irlanda, tuttavia, il Burren nella contea di Clare è il luogo perfetto per te. Oltre il 70% delle 900 specie di piante native dell'Irlanda si trova qui, e delle 28 orchidee native dell'Irlanda, 24 sono nel Burren. Tieni gli occhi aperti per avvistare la Platantera comune, la moscaria e i viticcini autunnali, oltre all'eufrasia di Salisburgo, il succiamele del serpillo e il capelvenere.

Se vuoi immortalare l’isola in fiore,  avrai diversi mesi durante l’anno in cui sbizzarrirti. Prova la "contea dei frutteti" di Armagh a maggio, quando le colline sono coperte di meli ricoperti di fiori bianchi e rosa; oppure, l'erica rosa/porpora ricopre le colline del Wicklow da giugno a settembre. Dalla fine di aprile a giugno, invece, il blu delle genziane primaverili illumina il Burren.