Hollywood diventa irlandese

Brendan Gleeson and Colin Farrell
Brendan Gleeson and Colin Farrell

Come dimostrano Brendan Gleeson, Michael Fassbender e Cillian Murphy, la nostra cultura irlandese è più vivace che mai a Tinseltow

Sembra che Hollywood voglia una parte d'Irlanda. Si dice che Michael Fassbender stia lavorando a un adattamento cinematografico di Cú Chulainn, il mitico eroe dell'Ulster.

E un altro attore, Brendan Gleeson, starebbe dirigendo un adattamento di "Una pinta d'inchiostro irlandese" (At Swim-Two-Birds), il romanzo dell'autore di satire irlandese Flann O'Brien...

Il cast di Gleeson include Colin Farrell e Cillian Murphy.

L'essere irlandesi è però una cosa complessa, spesso legata alla lingua.

"La cosa migliore da fare sarebbe proibirlo" ha affermato Gleeson in una recente intervista. Stava parlando della lingua Gaeilge (irlandese) e, naturalmente, stava scherzando. Gleeson parla l'irlandese in modo fluente, proprio come Cillian Murphy. "Siamo contrari", ha spiegato Gleeson. "Se lo proibissero, tutti vorrebbero parlarlo!"

O almeno provare a parlarlo, o no?

Se non sai parlarlo, imparalo

Oltre al Gaeilge, vi sono altre due lingue riconosciute che fanno parte dell'isola: l'Ullans e il Cant. Per Cant si intendono i dialetti parlati dai pavee (in inglese chiamati Irish Travellers, una popolazione nomade di origine irlandese), resi in modo memorabile da Brad Pitt nel film di Guy Ritchie Snatch - Lo strappo.

L'Ullans è la variante dello scozzese che venne portata nell'Ulster nel XVII secolo. Al momento non vi sono corsi, sebbene l'Ullans Speakers Association di Ballymoney nell'Antrim collabori con le scuole per tramandare l'Ullans alle prossime generazioni.

Lingue vive

Occorre molto lavoro per salvare una lingua soppressa (com'era il Gaeilge/l'irlandese nel XIX secolo), ma ora è ben consolidata e attrae studenti da tutto il mondo.

An Droichead a Belfast offre una volta a settimana lezioni di conversazione insieme a corsi di lingua per tutti i livelli, ma se desideri una full immersion, vai nelle zone Gaeltacht (in cui si parla irlandese) sparse nell'isola.

Feicim, invece, tiene corsi su Inis Oírr, la più piccola delle Isole Aran (che tra l'altro è visibile nei titoli di testa della sitcom Father Ted). Vi sono lezioni nel weekend e nei giorni feriali per studenti da principianti a intermedi e anche corsi per single nei fine settimana.

È la vacanza di chi?

"È stata una delle vacanze più belle mai vissute" scrive Margaret Hogan riguardo al suo corso a Feicim. "Era tutto bellissimo, e l'atmosfera era di grande relax. Abbiamo camminato, chiacchierato, nuotato, riso, pescato, ballato e tutto questo mentre miglioravamo al contempo il nostro irlandese".

Si parla invece un accento diverso nel Donegal, che ospita Oideas Gael a Glencolmcille. Dal 1984, attrae centinaia di persone con le sue lezioni di lingue e attività tra le quali pittura, musica e ballo.

"Ho incontrato americani, svizzeri, australiani e persino un soldato israeliano che desideravano imparare cupla focal [qualche parola]" afferma Sarah Ryder, assistente Commissioning Editor di RTÉ, che ha perfezionato le sue capacità nel nord-ovest dell'isola. "L'ambientazione è fantastica ed è divertentissimo. È come essere in viaggio scolastico ma senza coprifuoco!"

Anche il newyorkese Séamas Ó Feinneadh si è trovato un po' allo sbaraglio a Oideas Gael. "La mia insegnante parlava velocissima, ma lei e il resto della classe erano simpaticissimi e mi hanno convinto - io che ero l'unico Poncán (yankee) - a continuare il corso. È stato così bello stare tra persone che parlavano irlandese che non mi importava in quale classe mi trovassi".

Mantenere il legame con la nostra tradizione

La lingua ha un legame con l'identità, ma implica anche una mentalità diversa. Quando impari una lingua antica, apprendi un altro modo di pensare e forse rivendichi anche valori tradizionali.

Riferendosi alla conoscenza della lingua irlandese, Brendan Gleeson afferma: "È un'opportunità per restare in contatto con 2.000 anni di craic [divertimento] e saggezza e ne avremmo decisamente bisogno!"