I grandi personaggi irlandesi: Lady Londonderry

Mount Stewart gardens

Scopri lo stile e la creatività di Lady Londonderry con una visita ai suoi famosi giardini di Mount Stewart

Ammirando la ricchezza e la vegetazione dei giardini di Mount Stewart, il soprannome della loro creatrice comincia ad avere senso. Lady Edith, conosciuta tra gli amici come la Maga Circe, aveva un pollice verde degno delle migliori favole e le sue magie, fatte all'alba del XX secolo, sono vive ancora oggi.

“Per Edith, il giardino era un mezzo d'espressione artistica” spiega Neil Porteous, supervisore di Mount Stewart. “Ci sono tantissimi riferimenti iconografici e allegorie, oltre al divertimento scherzoso e al realismo scanzonato”.

Nonostante possedesse ben tre dimore storiche, è solo a Mount Stewart che la Marchesa di Londonderry riuscì a far sbocciare la sua personalità, dando vita a un'oasi di colori e contrasti che incantava i suoi agiati visitatori.

Mount Stewart
Mount Stewart

L'ispirazione

Lady Edith, che apparteneva a una classe privilegiata, poté viaggiare in tutto il mondo e ciò le permise di assorbire innumerevoli influenze diverse. Queste le furono di ispirazione e la condussero a riprodurre stili diversi nei suoi giardini. Ecco perché Mount Stewart è radicalmente diversa dalle numerose dimore vittoriane che si caratterizzavano per la loro bellezza elaborata ormai omologata.

Questi giardini portano il mito e il folclore nel mondo reale con una naturalezza tale da farti pensare che ci siano sempre stati: Tír na nÓg, la leggendaria terra irlandese dell'eterna giovinezza, trova qui il suo posto, sorvegliata da torri di pietra e da un'imponente statua di un cervo bianco, figura centrale nella mitologia celtica. Ma la Terrazza dei Dodo è forse ancora più estrosa, con le sue statue in cemento di dinosauri, scimmie e, ovviamente, dodo a rappresentare l'Ark Club di Lady Edith: un circolo segreto formato dai suoi più cari amici tra cui Winston Churchill, WB Yeats e anche il Principe Alberto!

Mount Stewart
Mount Stewart

Un tributo alla natura

Questi giardini non sono stati progettati per essere spazi curatissimi e immacolati, sono piuttosto una celebrazione della natura e dell'amore di Lady Londonderry per il design e l'orticoltura. L'eleganza italiana, la semplicità moresca, la mitologia greca e il folclore gaelico trovano spazio a Mount Stewart: una visita a questi giardini sarà come un tour guidato dal diario dei viaggi di Edith.

Ai tempi di Edith c'erano cani che facevano avanti e indietro [dalla casa], fenicotteri nel laghetto, rane nel giardino di trifogli, lucertole nella piantagione marina.

The Telegraph

Nei loro 100 anni di vita, questi giardini tematici hanno sviluppato una bellezza unica: le piante, gli arbusti e i fiori sono sbocciati dando vita a qualcosa di davvero speciale.

Vale sicuramente la pena fermarsi un attimo per guardarsi intorno e godere dei colori e dei profumi sognati da una visionaria che, durante i suoi viaggi in ogni angolo del mondo, ha raccolto solo il meglio per riportarlo in questi giardini.

Dacci retta, non rimarrai deluso.

Scopri di più

Nessun risultato corrisponde ai criteri di ricerca immessi

Hai bisogno di un volo o di un traghetto?

Via mare o via aria, trova qui il miglior itinerario

Trova voli
Trova traghetti
Mmh, non conosco questa e-mail. Riprova ad inserire il tuo indirizzo e-mail? Nota: Inserisci il tuo indirizzo email manualmente, senza copiare/incollare