Le origini irlandesi di Bruce Springsteen

E’ vero, il Boss è “Born in the USA”, ma le radici del suo albero genealogico si estendono fino all’isola d'Irlanda.

Prima degli Springsteen, l’Irlanda aveva i Gerrity. Christy Gerrity era un vero e proprio attaccabrighe da giovane, ed era anche il bis-bis-bisnonno del Boss in persona.

Arrestato e incarcerato nel 1823 secondo le disposizioni dell’Insurrection Act – che mirava a colpire coloro che si opponevano all’ingiustizia sociale delle decime eccessive, degli affitti troppo alti e dei conseguenti sfratti – alla fine Christy trovò la stabilità nel 1827; sposò Catherine Kelly, e con lei ebbe ben otto figli.

I 10 Gerrity vivevano nella cittadina di Mountprospect, nella Contea di Kildare, in una umile capanna di fango dal tetto coperto di paglia. A quel tempo la vita si svolgeva per la maggior parte intorno al focolare, dove si cucinavano i pasti. Non c’è dubbio che la vicenda familiare di Springsteen abbia avuto una partenza decisamente in salita.

Tempi duri: l’emigrazione in America

1847, un anno che viene ricordato come l’anno nero, uno dei peggiori della Grande Carestia in Irlanda, in cui le malattie, la fame e la povertà colpirono ferocemente tutta l’isola. Al tempo Christy Gerrity lavorava come corriere, guadagnandosi il pane trasportando sia persone che merci e bestiame.

Christy credeva fermamente che l’istruzione fosse la chiave per l’autodeterminazione e la libertà personale dei suoi figli. Anche durante gli anni della carestia, continuò a farli studiare alla Rathangan National School; ma alla fine, anche la famiglia Gerrity, come milioni di altre, divenne una famiglia di profughi della carestia

Ti piace il nostro albero genealogico? Scaricalo qui!

La famiglia riunita

Anno 1850: Christy e i suoi tre figli – James, John e Michael – sono ormai giunti negli Stati Uniti passando attraverso il Canada, e si sono sistemati a Freeport, Contea di Monmouth, nel New Jersey.

Ma ci vorranno ancora altri tre anni prima che la famiglia possa finalmente dirsi riunita.

Fu solo nel 1853 infatti, che le tre figlie di Christy – Ann (14), Catherine (12) ed Eliza (10) – sbarcarono dalla Arctic SS nel porto di New York. Con la famiglia di nuovo insieme, Christy divenne cittadino naturalizzato americano nel 1856 e poiché non sapeva scrivere, il suo nome fu registrato con una semplice 'X'.

Dopo aver vissuto separati per tanto tempo, i Gerrity trascorsero gli uni accanto agli altri il resto delle loro vite. E fu Ann Gerrity, andando in sposa a Patrick Farrell, a dare vita al nucleo familiare che, generazione dopo generazione, portò alla nascita del bis-bis nipote: Bruce Springsteen. Il resto, come si suol dire, è storia!

Contea di Kildare
Contea di Kildare

Cinque generazioni dopo l’inizio di questa storia, il mondo ha avuto l’opportunità di emozionarsi con le splendide canzoni di Bruce Springsteen... e tutto ciò grazie alla determinazione di un uomo originario della Contea di Kildare, il cui nome era Christy Gerrity.

La ricerca genealogica è stata eseguita dagli esperti dell'Irish Family History Centre. Il centro visitatori dell’ Irish Family History Centre fa parte delle esperienze di EPIC Ireland in Dublin.

Scopri la tua genealogia