Isole Aran, Contea di Galway

Inishmore
Inishmore

Questi tre centri storici e culturali rappresentano l'aspro ovest d'Irlanda

In ottima posizione nella Galway Bay sorgono le Isole Aran: Inis Mór, Inis Meáin e Inis Oírr, le ultime terre a ovest prima di raggiungere l'America. Pur mantenendo comunque gli aspetti della vita tradizionale irlandese, le isole affascinano le migliaia di visitatori che le visitano ogni anno.

Le immagini delle isole sono immediatamente riconoscibili a causa del loro paesaggio, attraversato da mura in pietra, una caratteristica tradizionale dell'ovest dell'Irlanda. Detto questo, ogni isola ha una sua personalità e un suo fascino caratteristici.

Inis Mór

Inis Mór è la più grande delle tre ("mór" significa "grande" in irlandese) con una popolazione di circa 800 persone. Considerando la superficie, lunga 12 km e larga 3 km, sono numerosi i siti storici quali Dún Aonghasa (Dun Aengus), Na Seacht dTeampaíll (Le sette chiese) e una torre circolare.

Inis Meáin

Inis Meáin può essere tradotto come "l'isola centrale" ed è orgogliosa di essere rimasta abbastanza tradizionale anche in tempi moderni. È qui che i maglioni Aran, famosi in tutto il mondo, vengono realizzati in modelli di maglieria contemporanea presso la Inis Meain Knitting Company. Si dice che il maglione sia nato quando un pescatore e la sua famiglia aggiunsero una fantasia unica nella lavorazione a maglia. Ciò perché, se fosse morto affogato e ritrovato, probabilmente settimane dopo, sarebbe stato possibile identificare il suo corpo dalla fantasia del maglione. Lo scrittore J. M. Synge ha detto di quest'isola: "Questo è l'ultimo avamposto dell'antica Europa; ho il privilegio di vederla prima che scompaia per sempre".

Inis Oírr

Inis Oírr è l'isola più piccola e più orientale. Ha una superficie inferiore ai 3 km quadrati ed è quindi completamente percorribile: l'intero itinerario richiede quattro ore. Inis Oírr ha anche un paesaggio simile al Burren nella contea di Clare e quindi la flora è tutelata. La sua popolazione attuale è di circa 250 persone.

Dopo aver ispirato nei secoli innumerevoli scrittori, poeti e artisti, molti visitano le Isole Aran per rifugiarvisi ed entrare in contatto con l'autentica Irlanda rurale e tradizionale. Le tre comunità parlano tutte irlandese ma i residenti sono bilingue e l'inglese è la seconda lingua.

Raggiungere le isole non potrebbe essere più semplice: i traghetti partono ogni giorno da Rossaveal (Ros a' Mhíl) appena fuori dalla città di Galway. Anche Aer Arann ha voli diretti alle isole. Ricorda, sei ai confini dell'Irlanda sull'oceano Atlantico, quindi vestiti sempre in modo appropriato, può esserci molto vento. Non è raro nemmeno che sia molto caldo: puoi tuffarti tra le onde e ritrovarti poco dopo sotto la pioggia con giacca a vento e stivali di gomma...

Tornato sul traghetto, prosegui il tuo viaggio lungo la Wild Atlantic Way.