Dublino: la vera musica corale

Immagina di trovarti in un venerabile edificio in una delle città più antiche d'Europa a cantare uno dei pezzi musicali più famosi mai scritti

Dopo l'esibizione, eccoti passeggiare lungo la strada fino a un intimo pub, gustare un drink con gli amici davanti a un caminetto scoppiettante e programmare le visite turistiche per il giorno seguente. E magari potresti chiudere la serata con un travolgente concerto improvvisato e qualche passo di danza...

Benvenuto a Dublino, lo scenario della prima esecuzione del sublime Messiah di Handel, dove troverai luoghi pe concerti di altissimo livello, un pubblico calorosissimo e un posto straordinario per chi ama la musica, la storia e il divertimento. Che ne dici? Allora Dublino potrebbe essere il posto per te e per il tuo coro...

Una nazione di amanti della musica

L'Irlanda ha una lunga tradizione di musica corale e oggi quella tradizione è più forte che mai. I cori in tutta l'isola sono centinaia e vanno da appassionati dilettanti a vincitori di premi internazionali, che cantano di tutto, dalla musica sacra e classica al gospel, jazz, rock... e persino a cappella. La musica tradizionale irlandese è anche popolare. Abbiamo addirittura le nostre "Olimpiadi della musica", l'All Ireland Fleadh Cheoil.

Ma gli artisti hanno bisogno di un pubblico. È un bene quindi che l'Irlanda veda svolgersi migliaia di festival musicali e che gli irlandesi siano appassionati di musica e amanti dei concerti. E non amiamo nulla di più della possibilità di estendere il nostro caloroso e cordiale benvenuto agli artisti che provengono da fuori e che giungono in Irlanda per scoprire in prima persona la nostra ricca eredità musicale.

Cori di angeli

"Abbiamo avuto tantissimi musicisti famosi, persone come Handel che sono venuti qui per esibirsi e scoprire la vita a Dublino" afferma il famoso direttore d'orchestra irlandese Desmond Earley. "Desideriamo invitare le persone a venire a scoprire Dublino e la musica in spazi che sono d'importanza storica per noi".

Questo sentimento trova eco in altre figure della scena musicale irlandese come Deborah Kelleher, Direttrice del dipartimento del Talento musicale presso la Royal Irish Academy of Music, con sede a Dublino. "Per la musica irlandese è fondamentale accogliere cori che vengono a esibirsi con i nostri cantanti e musicisti" afferma. "E siamo sempre entusiasti di dare il benvenuto a questi visitatori e di aiutarli a divertirsi un mondo qui, nella vera città della musica".


Dublino ha davvero qualcosa di speciale da offrire. La città vanta molti bei luoghi di ritrovo, da piccole parrocchie e sale a spazi per concerti più prestigiosi come la Christchurch Cathedral, di epoca medievale, proprio nel cuore della vecchia Dublino vichinga.

Tradizioni corali

La tradizione corale a Christchurch ebbe inizio nel 1493, quando venne fondata la scuola corale, ed è ancora molto forte. Oggi, il coro della Christchurch Cathedral è uno dei più apprezzati d'Irlanda. La cattedrale è più che lieta di dare il benvenuto a cori offrendo loro l'opportunità di cantare nelle funzioni, di godere della sua calda acustica e del magnifico organo e di vivere un'esperienza davvero indimenticabile. Christchurch vanta anche un'affascinante e macabra cripta che ti sfidiamo a visitare!

Oppure c'è la St Patrick's Cathedral, dove il famoso scrittore di satire Jonathan Swift, autore de I viaggi di Gulliver, fu un tempo diacono. L'atmosfera unica della cattedrale dedicata a San Patrizio attrae musicisti provenienti da tutto il mondo e fa da sfondo a una vasta gamma di eventi musicali. Ha ospitato cori in visita dalla Gran Bretagna, il Canada, l'Italia e gli Stati Uniti. E il coro della cattedrale è immancabile nel circuito internazionale del canto corale.

Piccola e intima

Dublino ha la fortuna di avere anche fantastici luoghi di ritrovo più piccoli e intimi, come la St Andrew's Church, proprio lungo la strada dalla Royal Irish Academy of Music.

St Andrew's è lieta di ospitare una varietà di eventi culturali, ma il 13 aprile ha visto svolgersi una specialissima performance del Messiah di Handel per il 271° anniversario della primissima esecuzione dell'oratorio a Dublino.

L'innovativo coro francese Choeur Battant è stato invitato a Dublino per partecipare all'Handel's Messiah Gathering, uno dei molti eventi musicali che segnano l'anno di The Gathering, durante il quale l'Irlanda accoglie in patria amici e familiari per celebrare la nostra cultura e il nostro patrimonio.

"Il Messiah di Handel è IL capolavoro" afferma Martina Niernhaussen, maestra del coro di Choeur Battant. "Eravamo davvero elettrizzati all'idea di venire a Dublino a cantarlo il 13 aprile, un anniversario importantissimo per questo pezzo".

Quindi, i componenti del Choeur Battant hanno apprezzato il viaggio a Dublino? "Oh, sì, tantissimo" risponde descrivendo con entusiasmo la sua esperienza nella capitale irlandese. Abbiamo iniziato con un benvenuto da parte del sindaco in persona in occasione di un ricevimento alla Mansion House. Poi c'è stato un tour a piedi di tutti i luoghi più importanti legati a Handel, tra cui la Christchurch Cathedral e Fishamble Street nel Temple Bar, dove 271 anni fa venne eseguito per la prima volta il Messiah. Tutto questo ancora prima di esibirci...

I tempi cambiano...

Quando il Messiah venne eseguito per la prima volta in quell'importante giorno del 1742 nella Neal's Music Hall, alle donne venne richiesto di non indossare gonne a crinolina e agli uomini di presentarsi senza spade in modo che un maggior numero di persone potesse assistere allo spettacolo.

Anche il pubblico del 2013 ha lasciato a casa crinoline e spade ma è arrivato pieno d'entusiasmo per l'esibizione notturna nella città di Dublino. E non sono rimasti delusi. Mentre il coro di apertura cresceva sempre più, il potere emozionale della musica ha lanciato il suo incantesimo e la folla è rimasta colpita sia dal coro che dai solisti.

Mentre risuonava forte l'ultima nota del coro Amen, tutti - dal direttore d'orchestra Desmond Earley ai solisti della Royal Irish Academy of Music, ai cantanti di molte delle associazioni corali e scuole di cori più famose d'Irlanda e naturalmente a Choeur Battant - hanno ricevuto una standing ovation.

E come ha festeggiato Choer Battant questo successo? Come altro se non con una cena a tarda notte presso il ristorante all'ultimo piano del famosissimo albergo The Oliver St John Gogarty nel Temple Bar? Ottima cucina, prezzi ragionevoli e l'entusiasmo della performance trionfante... tutti erano pronti a festeggiare.

L'arrivo di un gruppo di musicisti tradizionali irlandesi ha quindi portato inevitabilmente a un concerto improvvisato e nel corso della notte gli avventori del pub hanno potuto assistere a splendide interpretazioni di canzoni folk irlandesi e francesi. Alla fine della serata la maggior parte del gruppo era ancora in piedi e ballava.

Questo è quello che puoi aspettarti se visiti l'Irlanda con il tuo coro...

Be', non possiamo prometterti che verrai accolto con tutti gli onori dal sindaco ma il benvenuto, il divertimento, l'esperienza indimenticabile... quelli sono garantiti. E arrivare qui per i cori, piccoli o grandi che siano, è altrettanto facile che intonare do, re, mi!