Il maglione famoso in tutto il mondo

Con i modelli della Settimana della moda che sfilano in passerella a New York, Londra, Milano e Parigi, sappiamo quale sarà l'articolo imperdibile per l'autunno/inverno 2013: il maglione delle Aran.

Se non te ne sei procurato uno lo scorso inverno, non preoccuparti. Il maglione delle Aran - comodo, informale e straordinariamente cool - è qui per restare. Questi pesanti maglioni sono la novità più in voga e, grazie a loro, l'autunno/inverno 2013 sarà caldissimo.

Riscoperto da stilisti quali J. W. Anderson, Christopher Kane e l'apprezzatissimo marchio di maglieria Chinti & Parker, il maglione a trecce delle Isole Aran sta attualmente vivendo un grandissimo momento.

Ma se vuoi quello originale, devi andare alla fonte ufficiale: l'Irlanda e, più nello specifico, le Isole Aran.

Magliaie industriose

Gli storici sono ancora in disaccordo sull'anno esatto in cui i maglioni Aran fecero la loro comparsa sulla scena ma si ritiene sia avvenuto all'inizio del XX secolo. Le industriose donne delle remote Isole Aran d'Irlanda desideravano una fonte di entrate e iniziarono a vendere i loro modelli ai negozi della terraferma.

Caldi, funzionali e maschili (sì, maschili, hai visto Steve McQueen con il suo Aran?), questi maglioni da "pescatori" originariamente venivano realizzati con lana non lavata. Tra le qualità, erano impermeabili e dovevano essere lavati raramente. Tra le pecche, non avevano un ottimo odore.

Ma ai pescatori non importava. Stavano caldi. E questo calore è tra le caratteristiche che li hanno resi uno dei capi preferiti fino ai giorni nostri caso di freddo.

Sempre più famosi

Gli anni '50 e '60 videro crescere l'esportazione dei maglioni Aran, che in breve tempo apparvero su riviste di moda molto diffuse e nei guardaroba. A incrementare il successo globale del maglione, l'apparizione della band folk irlandese The Clancy Brothers a The Ed Sullivan Show nel marzo 1961, che lanciò una vera e propria tendenza. Chi ne fu responsabile? Naturalmente la loro mamma, che aveva inviato ai suoi ragazzi un maglione ciascuno per tenerli caldi durante il rigido inverno di New York.

Pensi che a un amico possa interessare questo articolo? Fai clic su per salvare e condividere

Miti e leggende

Per essere un maglione, l'Aran ha ricevuto un'insolita quantità di attenzione e può vantare fan famosissimi (da Bill Clinton a Taylor Swift e Sarah Jessica Parker). Ciò è in parte dovuto alla sensazione di tradizione che trasmette e in parte ai miti nati nel corso del tempo.

Alcuni di essi possono essere attribuiti a un turista tedesco che non visitò mai le isole. Heinz Kiewe amava le storie e, mentre cercava di scoprire le origini del maglione, concluse che si trattasse di un pezzo di artigianato antico di secoli. Credette persino che un maglione Aran comparisse nel Libro di Kells.

Nel 1967 Kiewe pubblicò il suo libro The Sacred History of Knitting, che non presentava fatti reali al 100%. Tuttavia, gli abitanti del posto furono così felici dell'interesse commerciale per le Isole Aran che non corressero mai Kiewe, e molti dei suoi racconti vivono ancora oggi.

Tarlach Deblácan, proprietario di Inis Meáin Knitwear, ritiene che anche il mito che circonda la possibilità per le famiglie di identificare i parenti morti in mare dalla fantasia del maglione non corrisponda a verità. Ma la colpa non è di Kiewe.

"La maggior parte delle famiglie aveva delle fantasie proprie" fa notare Tarlach, "ma il mito che circonda le fantasie uniche e identificabili sui corpi dei marinai morti potrebbe essere sproporzionato. J. M. Synge fece riferimento al fatto nella sua opera Riders to the Sea e da allora il mito si è alimentato".

La moderna maglieria su Inis Meáin

Complesso e unico (ogni maglione può avere 100.000 maglie), il tradizionale Aran si è trasformato nel tempo e il modello moderno è del tutto differente.

Con sede su una delle Isole Aran, Inis Meáin Knitting Co fa uso di cachemire, fili di lino e di baby alpaca ed è una delle aziende che ha preso il maglione e lo ha reinterpretato in chiave moderna. I loro pezzi sono venduti nelle boutique e nei grandi magazzini di tutto il mondo. Il proprietario Tarlach Deblácan afferma: "Stiamo scavando nell'eredità delle Isole Aran e producendo qualcosa di diverso".

Altre aziende come Aran Sweater Market e Carraig Donn vendono modelli più simili allo stile tradizionale. Per gli appassionati desiderosi di creare un modello personalizzato, le fantasie di maglieria sono disponibili online. Inoltre, vari negozi in Irlanda offrono in vendita diversi modelli, forme e colori di questa meraviglia di lana.

Sebbene il maglione delle Isole Aran non sia così antico come Kiewe ci ha indotto a pensare, è ancora molto radicato nella tradizione irlandese. È riconosciuto in tutto il mondo e sicuramente ti terrà caldo. Questa icona di stile sarà una costante del guardaroba per molti anni a venire.

Idee per le vacanze, notizie, offerte… iscriviti per ricevere la nostra e-zine e ti terremo informato sull'Irlanda.

Nessun risultato corrisponde ai criteri di ricerca immessi

Hai bisogno di un volo o di un traghetto?

Via mare o via aria, trova qui il miglior itinerario

Trova voli
Trova traghetti