Louth

Sailing on Carlingford Lough
Sailing on Carlingford Lough

Louth è la più 'piccolina' tra le contee irlandesi Ma è piena di attrattive

Piccola, ma incredibilmente bella. Ecco la contea di Louth, in poche parole. Malgrado le sue dimensioni limitate, quest'angolo del paese ospita i grandi tesori storici della Valle del Boyne e una costa davvero stupefacente che comprende, tra l'altro, le deliziose cittadine di Dundalk e Drogheda.

Nel cuore della contea si trova Drogheda, una delle più grandi cittadine fortificate dell'Irlanda medievale. Oggi il cuore storico della cittadina appare immerso in una piacevole atmosfera rilassata e cosmopolita. Un momento ti troverai intento a divorare un pasto a base di pesce in un hotel lungo la costa. E subito dopo sarai impegnato nell'esplorazione di importanti siti storici come la Beaulieu House con i suoi giardini, del XVII secolo, oppure resterai a bocca aperta all'interno della St Peter's Church…

Perché? La St Peter's Church è famosa per il suo tempio dedicato a St Oliver Plunkett (1625-81), l'ultimo martire cattolico morto in Inghilterra, e al centro dell'altare dedicato al Santo è possibile vedere il macabro spettacolo del suo cranio perfettamente conservato.

La storia non molto lontano, all'Old Mellifont Abbeye presso il sito monastico di Monasterboice. Durante la visita a quest'ultimo, non perdere la High Cross di Muiredach, una croce del X secolo, alta 5,5 m, sui suoi pannelli sono riprodotte scene bibliche come su una sorta di antico iPad. L'opera fu scolpita a partire da un unico blocco di pietra arenaria.

Acqua, acqua dappertutto

Louth può vantare una linea di costa spettacolare che si estende per più di 90 km, dal Carlingford Lough fino alle spiagge di Baltray. Hai mai camminato sull'acqua? È la sensazione che si prova su un anello della Penisola di Clogherhead, che gira attorno alle rocce dalle quali si dice siano stati ottenuti i menhir di Newgrange, prima di raggiungere Port Oriel.

E poi c'è Carlingford, un piccolo villaggio che sembra un museo all'aperto. Passeggiando lungo le sue stradine medievali, troverai negozi di dolciumi, i tholsel (antichi edifici pubblici), un moderno centro avventure, una zecca medievale e via discorrendo. Carlingford è anche la sede di un grande festival delle ostriche nel mese di agosto, e qui troverete un gran numero di ottimi bistro che farebbero invidia anche a una grande città.

I Folletti

La Penisola di Cooley non ha soltanto un aspetto stupefacente, ti sorprenderà davvero. Si dice che a Slieve Foy si trovi la tomba dell'eroe irlandese Fionn mac Cumhaill. Il luogo ha un ruolo centrale nella leggenda di Táin Bó Cúailnge, che compare nella letteratura irlandese del XII secolo, e che spesso viene tradotta come la leggenda del furto di bestiame di Cooley, che narra la saga epica della Regina Medbh di Connacht e del guerriero Cuchulainn.

E se questo non dovesse bastare, il luogo è stato riconosciuto dalla Direttiva Europea sugli Habitat come area soggetta a protezione speciale per la sua flora e fauna e per il "Piccolo Popolo".

Sì, stiamo parlando proprio dei folletti. Non siamo del tutto sicuri del coinvolgimento dell'UE in questo ambito, ma diamola per buona. Slieve Foy ospita un'annuale caccia al folletto, e in un pub locale, il P.J. O' Hare's, è addirittura possibile vedere gli indumenti e le ossa di un folletto.

Benvenuti nella piccola, grande contea di Louth!