Belfast, la città della musica

La scena musicale di Belfast ha ispirato fan in tutto il mondo… anche un colosso musicale del calibro di MTV è approdato in città

Come si può descrivere uno dei migliori luoghi emergenti per la musica in Europa? La cantante (e attrice di The Commitments), Bronagh Gallagher, originaria dell'Irlanda del Nord, ci prova così: "Se ami il blues, il reggae, il genere techno o se sei semplicemente un appassionato di musica, a Belfast troverai sempre il posto giusto per te".

E la reputazione di Belfast è diventata internazionale. Nel 2011, gli MTV Europe Music Awards hanno fatto vibrare l'Odyssey Arena con i più grandi nomi del panorama musicale internazionale, e l'entusiasmo si sentiva nell'aria: per Belfast era finalmente giunto il momento di brillare sulla scena musicale globale. Richard Godfrey, produttore esecutivo dell'evento, ha affermato che il momento era quello giusto. "I cambiamenti in città sono fenomenali. Gli artisti ci dicono che amano suonare e soggiornare qui. Il pubblico è fantastico.

Fan tra i VIP

Anche l'ex leader degli Oasis Liam Gallagher ha le idee chiare su ciò che rende così speciale la scena musicale della città: "La gente nell'Irlanda del Nord è sempre pronta a partecipare, a farti sentire la sua presenza"; durante il suo soggiorno in città, Justin Bieber ha scritto in un tweet: "Adoro Belfast" durante il suo soggiorno in città, mentre Rihanna ha afferrato il microfono e ha gridato: "Ti amo, Belfast" mentre registrava un video a New Lodge, nel nord della città.

Alimentare i nuovi talenti

Ma Belfast non è soltanto un luogo in cui ascoltare musica straordinaria: è una città capace di crearla. Van Morrison è indubbiamente la star originaria di Belfast più famosa del luogo ma anche The Undertones, gli Ash e gli Snow Patrol hanno raggiunto fama internazionale. Nel frattempo, i nuovi talenti mantengono viva la scena grazie anche all'Oh Yeah Music Centre, location polivalente che funge da ritrovo musicale, studio di registrazione e centro che ospita mostre dedicate alla musica. L'Oh Yeah alimenta i nuovi talenti nella loro scalata al successo ed è uno dei posti più in voga per i concerti della città.

Indipendentemente dal numero di dischi di platino o di premi di MTV appesi alle pareti, Belfast continua però a mantenere i piedi per terra. Terri Hooley, fondatore della casa discografica e del negozio Good Vibrations, afferma: "Non importa chi tu sia, quando torni qui a Belfast in un pub o cammini per la strada, tutti ti dicono che sei da buttare".

Fortunatamente il resto del mondo ha un'altra opinione.