Vichinghi: lo sapevi?

Girato in Irlanda, lo spettacolo di The History Channel, Vikings, ha portato sugli schermi televisivi i belligeranti uomini del nord. Abbiamo trovato cinque cose che potresti non sapere su questi avventurieri scandinavi.

The round tower on Devenish Island, County Fermanagh

1. Venivano battezzati dagli eremiti

Non è un segreto che i vichinghi terrorizzarono le comunità cristiane d'Irlanda. Nella loro ricerca di oro e preziosi, gli uomini del nord misero a ferro e fuoco innumerevoli siti monastici dell'isola. Ci fu però un caso di amicizia tra monaci irlandesi e saccheggiatori vichinghi. Accadde quando Olaf Tryggvason venne battezzato sull'isola di Skellig Michael nella contea di Kerry da un eremita che vi risiedeva. Tryggvason sarebbe poi diventato re di Norvegia.

Scoprilo personalmente: Skellig Michael, contea di Kerry

2. Ci hanno lasciato alcuni nomi

Pensi che tutti i nomi dei luoghi d'Irlanda derivino dall'irlandese? Ricrediti. A quanto pare, dobbiamo ringraziare i vichinghi per alcuni dei nomi più curiosi dell'isola. Prendi ad esempio Waterford, derivante dal norvegese "Vadrefjord" o "Fiordo delle acque". Nella contea di Kerry, Smerwick Harbour deve il suo nome allo scandinavo "Smør Vick" o "Porto Burro" (era da qui che il burro veniva spedito nella contea di Limerick). Nella contea di Down, i vichinghi fecero innumerevoli attacchi sullo Strangford Lough e nei dintorni: gli uomini del nord lo chiamavano "Strangfyorthe" o "Luogo dalle forti correnti".

Scoprilo personalmente: Smerwick Harbour/Gallarus Oratory; città di Waterford; Strangford Lough

3. Misero in fuga i monaci

Anche se dobbiamo ai vichinghi la fondazione di Dublino e Waterford, non si può certo affermare che il tempo che trascorsero in Irlanda fu un periodo tranquillo. Prendi un qualunque sito monastico, da Clonmacnoise a Glendalough e Devenish Island sul Lough Erne e scoprirai che c'è un aspetto architettonico che li lega tutti: una torre circolare. È ampiamente riconosciuto che i monaci utilizzassero questi edifici conici come campanili, ma non solo. Durante le incursioni vichinghe, i monaci si nascondevano portando con loro preziosi calici, croci e oro nel punto più alto della torre. I vichinghi contrastavano questa tattica dando fuoco alle torri e facendo uscire i monaci allo scoperto o bruciandoli vivi.

Scoprilo personalmente: Clonmacnoise, contea di Offaly; Glendalough, contea di Wicklow; Devenish Island, contea di Fermanagh; St Brigid's Cathedral e Round Tower, contea di Kildare

4. Hanno influenzato l'arte

I vichinghi avevano anche un lato sensibile e lo Stile Urnes ne è la prova. Derivato da uno stile di decorazione utilizzato nella chiesa in legno di Urnes nella Norvegia meridionale, è la risposta nordica alla spirale celtica individuata in luoghi quali Newgrange e su innumerevoli pezzi di gioielleria tradizionale. Caratterizzato da animali intrecciati quali serpenti e levrieri, il motivo risalta su alcune inestimabili reliquie storiche. Tra queste, un sarcofago in pietra nella Cormac's Chapel alla Rock of Cashel, e la Croce di Cong, esposta al National Museum of Ireland di Dublino.

Scoprilo personalmente: Cormac's Chapel alla Rock of Cashel, contea di Tipperary; The National Museum of Ireland: Archaeology, Kildare Street, contea di Dublino.

Pensi che a un amico possa interessare questo articolo? Fai clic su per salvare e condividere

5. Vennero sconfitti da Brian Boru

Dopo aver assistito alla morte di quasi tutta la sua tribù (i Dál gCais) e di sua madre per mano degli uomini del nord, Brian Boru, Re Supremo d'Irlanda all'inizio dell'XI secolo, non poteva certo dirsi amico dei vichinghi. Dopo essersi messo al comando di un piccolo esercito di Dalcassiani e aver guidato attacchi di guerriglia contro gli scandinavi, la velocissima ascesa di Brian lo vide diventare Re di Munster. Le importanti battaglie di Cashel e Dublino lo consacrarono come salvatore dell'Irlanda. Poi, all'inizio dell'XI secolo, i vichinghi di Dublino e forze indigene si ribellarono contro Boru. La rivolta raggiunse l'apice in una battaglia sulla cittadina marittima di Clontarf. Boru vinse la battaglia ma venne ucciso da un soldato nemico durante la ritirata. Si dice che le ossa di Boru siano sepolte nella parete nord della St Patrick's Church of Ireland Cathedral ad Armagh.

Scoprilo personalmente: St Patrick's Church of Ireland Cathedral, città di Armagh; la Rock of Cashel, contea di Tipperary; Brian Boru Heritage Centre, contea di Clare.

Per conoscere tutta la storia dei vichinghi in Irlanda narrata in modo vivace e interattivo, fai un salto a Dublinia nella città di Dublino. Sempre a Dublino, il Viking Splash Tour è un percorso su terra e acqua a cura di simpatiche guide vichinghe.

Salva questa pagina in un album:

Aggiungi

Salva questa pagina nel tuo album:

Aggiungi Aggiungi

Hai creato album. Fai clic sotto per vedere tutte le pagine che hai salvato.

Vedi album

Crea un nuovo album:


Annulla Crea

Questa pagina è stata salvata nel tuo album

Visualizza

Mmh, non conosco questa e-mail. Riprova ad inserire il tuo indirizzo e-mail?
Nessun risultato corrisponde ai criteri di ricerca immessi

Hai bisogno di un volo o di un traghetto?

Via mare o via aria, trova qui il miglior itinerario

Trova voli
Trova traghetti