Clonmacnoise

Clonmacnoise, County Offaly
Clonmacnoise, County Offaly

Benvenuto in uno dei paesaggi più d'effetto d'Irlanda: le rovine monastiche di Clonmacnoise

Certo, puoi arrivare a Clonmacnoise in auto. Ma per vivere un'esperienza davvero fantastica, l'antico sito cristiano si apprezza al meglio in barca.

Scivolando lentamente lungo il fiume Shannon da Athlone, l'ampio canale ti trasporterà dall'Irlanda moderna ai lussureggianti campi di Westmeath, fino a quando, dietro una curva, ti ritroverai nel bel mezzo del VI secolo.

Risalenti al 545 d.C., i vasti resti di una cattedrale, una torre a base circolare, croci celtiche e non meno di sette chiese nascondono le loro origini paludose. A dire la verità, Clonmacnoise fu un tempo uno dei principali centri religiosi e culturali in Europa.

Fondata da San Ciarán Mac a tSaor ("figlio del carpentiere"), Clonmacnoise era situata all'intersezione del fiume Shannon e della strada principale che all'epoca collegava l'Irlanda da est a ovest, una posizione strategica che si dimostrò cruciale per la sua crescita.

Nel IX secolo, era il monastero più famoso d'Irlanda insieme a Clonard e destinazione prescelta da studiosi di tutta Europa. Tra il IX e l'XI secolo divenne persino il luogo di sepoltura dei re supremi di Tara.

Arte eterna

Le prime strutture in legno di Clonmacnoise del IX secolo iniziarono a essere sostituite da edifici in pietra, più resistenti. Le imponenti rovine di oggi, molte delle quali sono state sottoposte a grandi lavori di restauro, riflettono le febbrili attività che un tempo contraddistinguevano questi luoghi: nell'XI secolo in questi luoghi viveva e lavorava l'incredibile numero di 1.500-2.000 persone.

Camminando tra le odierne rovine ricoperte di licheni, è semplice immaginare i passi affrettati dei monaci, il rumore degli arnesi e le opere degli artisti che producevano di tutto, da manoscritti a opere in pietra e metallo. Una delle opere d'arte più imponenti è rappresentata dall'elaborato Bishop's Crozier (Pastorale degli abati), ora in mostra nel National Museum of Ireland...

Tale fu l'importanza di Clonmacnoise per la tradizione cristiana dell'isola che si dice che San Ciarán tornò qui secoli dopo la sua morte per colpire un saccheggiatore con il suo bastone d'oro.

Croci celtiche

Tre stelle di Clonmacnoise sono le splendide croci celtiche, ora protette dall'inclemenza del clima irlandese nell'ottimo Interpretive Centre (con copie convincenti nelle posizioni originali). La più famosa è la Croce delle Scritture, alta quattro metri, la cui arenaria è abilmente incisa con intricate figure su tutti e quattro i lati.

Non fu fino al XII secolo, oltre 500 anni dopo le sue origini, che Clonmacnoise iniziò il suo declino dovuto all'influsso di ordini religiosi concorrenti dal continente e all'espansione di Athlone come città a nord.

Ma papa Giovanni Paolo II ebbe sicuramente in grande considerazione Clonmacnoise tanto da includerla nella sua famosa visita in Irlanda nel 1979. E la sua importanza e popolarità storica presso i visitatori continua ancora, quasi 1.500 anni dopo.