I re e le regine dell'Irlanda

Mentre il mondo aspetta con ansia l'arrivo del nuovo "royal baby", indaghiamo su re e regine d'Irlanda

Sei curioso di sapere com'è la casa del Presidente irlandese? Fai una passeggiata lungo il Phoenix Park. Hai sempre desiderato sapere dove si incontrano i potenti a Belfast e a Dublino? Fatti un giro a Stormont o dirigiti verso Kildare Street.

Vuoi vedere da vicino i reali irlandesi? Allora potremmo avere un problema.

Mettiamola così: un paparazzo avrebbe bisogno di una macchina del tempo o di un libro di mitologia per dare la caccia a re e regine sulla Hill of Tara, la Rock of Cashel o la Penisola di Cooley. Con due eccezioni Gaeltacht, le maestà dell'Irlanda sono scomparse.

Sicuramente, però, sono storie bellissime da raccontare prima di andare a letto.

Regina Maeve (Medb)

Con il suo pugno di ferro, la Regina Maeve, mitica ma malefica, governò la provincia di Connacht nell'ovest dell'Irlanda. Temuta (a giusta ragione, se leggi le leggende che la riguardano) da sudditi, nemici e alleati, Maeve desiderava a ogni costo accumulare ricchezze pari a quelle di suo marito, Ailill mac Máta. La tremenda regina era così assetata di potere da essere protagonista di uno dei racconti più orripilanti della mitologia irlandese: "Il furto di bestiame di Cooley". Il suo scopo? Rubare il grande toro marrone dell'Ulster. Oggi ci piace pensare che si accontenterebbe del bacon nero del Fermanagh, ma noi siamo di parte.

Brian Boru

Boru è forse il re più famoso e di successo d'Irlanda. Incoronato a Cashel, come molti dei re d'Irlanda e di Munster, il titolo ufficiale di Boru era "Sovrano supremo d'Irlanda" e fu lui a guidare la sconfitta dei vichinghi nella Battaglia di Clontarf nel 1014. Purtroppo venne ucciso quella stessa notte ma il castello ancora visibile lungo la costa di Dublino ci ricorda ancora quegli storici eventi.

Grace O'Malley, la regina pirata

Il Connacht non ha avuto una sola leader potente, ma ben due: Grace O'Malley. Per avere soltanto un'idea di quanto fosse al tempo stesso terribile e piena di energia questa regina del XVI secolo è sufficiente considerare il suo soprannome: la regina pirata. Figlia di un capo gaelico, Grace O'Malley divenne anche lei comandante e riunì un esercito di 200 uomini e una flotta di lance. L'antica casa della regina si trova a Westport House nella contea di Mayo dove il suo ricordo vive ancora. Westport House è orgogliosa del suo legame con Grace e la commemora con una mostra a lei dedicata e con il parco a tema Pirate Adventure Park.

Re di Tory Island

Pur avendo una popolazione che non arriva a 200 persone, Tory Island ha mantenuto la sua regalità. Quello del "King of Tory" è un ruolo di ambasciatore che prosegue una lunga tradizione e se vedi un elegante gentiluomo che ti saluta dal molo mentre sei ancora sul traghetto, puoi scommetterci che sarà l'attuale re di Tory, Patsy Dan Rogers. E sebbene il re di Tory non abbia poteri formali, agisce anche da portavoce per la comunità, oltre a fare da membro unico del comitato non ufficiale di benvenuto. Il momento migliore dell'anno per visitare l'isola Gaeltacht di Tory è l'estate, quando un traghetto te la farà raggiungere velocemente dalla costa del Donegal. Ma Patsy non è solo nel suo ruolo di ultimo re d'Irlanda: anche Claddagh, nel Connemara vanta la presenza di un re nella persona di Mike Linskey. La costa occidentale è sufficientemente grande per due re? Secondo noi sì.

Il re caprone

Naturalmente ci siamo tenuti il meglio per ultimo. "King Puck" non soltanto regna ancora, ma è anche un caprone. Il festival che gli viene dedicato ogni anno, la Puck Fair, è considerata da CNN Traveller un evento da non perdere ed è probabilmente l'incoronazione meno formale mai esistita sulla terra. Killorglin nel Kerry è la residenza reale del re caprone e, se dovessi imbatterti in questo festival lungo il tuo tour del Ring of Kerry, ricorda di fermarti e di partecipare alla festa... e magari di portare qualche carota! Sua maestà sarà felicissima.