Dracula a Dublino

L'autore di Dracula, Bram Stoker ha una fama letteraria mondiale che puó rivaleggiare con quella di James Joyce – inoltre i due autori avevano qualcos'altro in comune

Da tempo lo stile 'Vamp chic' ha trovato larga diffusione nella cultura popolare, dalle serie TV sul tema dei vampiri come Twilight e True Blood, fino al romanzo “Intervista col vampiro”, di Anne Rice. Tutte queste produzioni si ispirano al più famoso tra i vampiri: Il Conte Dracula.

E dobbiamo tutto alla fantasia dark di un noto dublinese.

L'autore di Dracula, Bram Stoker, nacque nel 1847 a Clontarf, un sobborgo costiero di Dublino. Stoker crebbe, studiò, lavorò e si sposò qui, e gran parte della Dublino vittoriana in cui l’autore visse può essere ammirata ancora oggi.

Gli inizi a Clontarf

Al civico 15 di Marino Crescent, a Clontarf, si trova la casa di famiglia di Stoker, una grande dimora in stile georgiano. La casa è stata messa in vendita nel 2012, accompagnata dalle foto dell'agente immobiliare e anche da un video che mostra gli interni della dimora ai fan più curiosi, interni che evidenziano ancora le loro caratteristiche originali.

Appena dietro l'angolo troviamo un ammiccamento al famoso ex vicino, il Bram's Café. Il titolare, Jimmy Bowler, riceve molti fan di Stoker che entrano per fargli delle domande; Jimmy risponde consultando degli appunti che tiene nascosti dietro il bancone.

Un universitario campione di atletica

Il Trinity College, di Dublino, è la più antica università irlandese, un elegante patchwork di edifici storici, antiche biblioteche e strade acciottolate che probabilmente non hanno visto grossi cambiamenti dai giorni in cui Stoker seguì i suoi studi qui.

All'Università, Stoker fu un campione di atletica, un ottimo giocatore di football e Presidente della Philosophical Society. Jarlath Killeen, che insegna letteratura vittoriana al Trinity College, ammette di provare una certa emozione all'idea di studiare l'autore all'interno delle aule che furono frequentate da Stoker in persona.

"Anche se ho il sospetto che Stoker frequentasse più i campi sportivi e le palestre di atletica, piuttosto che le aule!" aggiunge il Professore.

L'influenza del castello?

Il Castello di Dublino è un'altra testimonianza storica legata alla vita di Stoker. L'autore prestò servizio qui come funzionario pubblico e il castello potrebbe averlo ispirato per la descrizione della dimora immaginaria di Dracula; infatti Stoker non visitò mai la Romania.

La struttura del racconto di Dracula (gli estratti dal diario, gli appunti, i telegrammi) ricorda di fatto un dossier di prove. Il racconto riflette il lavoro di funzionario pubblico svolto da Stoker, che si occupava di compilare dossier su casi avvenuti in Irlanda.

I circoli letterari nella Dublino vittoriana

Una delle cose più belle del mondo della letteratura irlandese è il modo in cui i personaggi principali si incontrano casualmente. Ad esempio, Stoker soffiò la fidanzata a Oscar Wilde, Florence Balcombe, e la sposò il 4 dicembre 1878 nella Chiesa di St Ann di Dawson Street, a Dublino.

Oggi nella Chiesa di St. Ann è possibile vedere un busto di Stoker, e un suo ritratto è esposto nel Irish Writer's Centre di Parnell Square, sempre a Dublino. La sua città celebra il noto autore in occasione dell' annuale Bram Stoker Halloween Festival, e ammicca alla sua memoria con Paddy Drac, il becchino interprete di Dracula, che imperversa durante la St Patrick's Day Parade.

Oppure potrai riflettere sugli inizi della carriera dell'autore gustando un Dracula hamburger al sangue al Bram's Café

Si può dire che Stoker sia stato un normale cittadino di Dublino dotato però di una immaginazione molto fervida. E come sapete, questa dote è molto diffusa in Irlanda.