Il Sentiero degli Appalachi in Irlanda

Chiunque parta per il famoso Sentiero degli Appalachi negli Stati Uniti sa che il percorso sarà lungo. Oggigiorno, quel viaggio potrebbe terminare dall'altro lato dell'Atlantico.

È un itinerario di oltre 3.500 km e continua a estendersi. Risale a circa 300 milioni di anni fa ed è l'unico itinerario al mondo ad abbracciare un oceano. Si può sicuramente affermare che il Sentiero degli Appalachi non è la tipica escursione a piedi.

Separate dagli spostamenti delle placche tettoniche avvenuti milioni di anni fa, le catene montuose dell'America settentrionale e dell'Europa, un tempo unite, sono nuovamente collegate per gli appassionati delle passeggiate e delle escursioni grazie al Sentiero internazionale degli Appalachi.

Era il 2010 quando il Donegal, sulla costa nord-occidentale dell'Irlanda, venne ufficialmente aggiunto alle mappe del Sentiero degli Appalachi. Su quella mappa, il sentiero presenta uno spazio pieno d'acqua noto meglio come oceano Atlantico. Dalle sue origini in Georgia, negli Stati Uniti, il sentiero alla fine tocca nuovamente terra nel modo più spettacolare: le scogliere di Slieve League nel Donegal.

L'itinerario

La partenza del tratto irlandese del sentiero non può prescindere dalle scogliere di Slieve Leagues. Ma d'altra parte non c'è ragione per non ammirarle... Il percorso delle Leagues, tra le scogliere più alte d'Europa, sale fino a quasi 600 metri, quasi tre volte l'altezza delle Cliffs of Moher nel Clare.

In vetta

Splendide e maestose, le scogliere vedono anche la presenza di un tratto mozzafiato dal nome più che adeguato: One Man's Pass (largo meno di 1 m). Naturalmente gli escursionisti meno esperti non devono preoccuparsi, l'itinerario è estremamente vario. Percorsi quali il Pilgrim's Path offrono uno splendido panorama senza vertigini.

Vicino alla vetta di Slieve League si trova Eagle's Nest (Nido dell'aquila), che offre esattamente lo spettacolo suggerito dal suo nome. A sud ci sono le contee di Sligo e Mayo e la Wild Atlantic Way mentre a nord si trova il Mount Errigal e le montagne delle "Seven Sister".

La parola all'esperto

Sean Mullan, nativo del luogo, organizza tour a piedi in tutto il nord dell'Irlanda e adora la reazione dei visitatori quando raggiungono l'Appalachian Trail nel Donegal.

"Generalmente quando andiamo a sud-ovest nel Donegal e lungo la Wild Atlantic Way abbiamo trascorso tre giorni nel bel paesaggio dell'Antrim, con i suoi campi verdi e le valli coperte di boschi" spiega Sean. "Il contrasto è netto; qui l'ambiente è primordiale, la prossima fermata è l'America: rocce, erica, mura in pietra, barche di pescatori, spiagge dalla sabbia dorata".

Assarancagh Waterfall

Santi e surf

Dalle scogliere di Slieve League l'itinerario attraversa la patria di un santo irlandese: Columba. Questa zona isolata è vicina al luogo in cui, nel sesto secolo, nacque Columba. Il santo viene ricordato lungo il sentiero Slí Cholmcille che conduce i viaggiatori dalle scogliere giù fino alle spiagge sabbiose di Silver Strand e Maghera.

Questo stesso itinerario attraversa anche una parte della regione Gaeltacht (di lingua irlandese) del Donegal. Quasi tutta la gente del posto è bilingue ed è bravissima a insegnare ai visitatori "cúpla focal" (qualche parola).

Spostandosi verso l'interno, troverai il fiume Owenea, ricco di salmoni a separarti dalla città mercato di Glenties. Aspettati cordialità, ospitalità e pub. Una meta decisamente gradita dopo un percorso di 119 km.

Magia pura

Etichettare il sentiero degli Appalachi del Donegal come una semplice "escursione" non significherebbe rendergli giustizia. Sean Murray ritiene che si tratti di un itinerario quasi mistico:

"Anche quando c'è nebbia l'atmosfera e magica - forse anche di più: mentre scali una collina ti aspetti di vedere avvicinarsi qualche antico personaggio", racconta Sean. "Naturalmente sono di parte ma direi che si tratta del migliore percorso costiero e collinare d'Irlanda".

Foschie mistiche ed escursionisti felici. È il Donegal a essere magico.