Alle prese con le redini presso il Cleggan Riding Centre

Cleggan Riding Centre
Cleggan Riding Centre

Per conoscere la storia del pony nativo del Connemara, non esiste luogo migliore della piccola esposizione al pianterreno del Museo Station House di Clifden, la capitale del Connemara

La mostra prevede, la proiezione di un breve filmato accanto a un carretto pieno di torba: le scene sono stranamente familiari e al tempo stesso eccentricamente distanti.

I paesaggi potrebbero essere quelli dell'odierno Connemara ma le persone appartengono decisamente al passato. Dei ragazzi con maglioni pesanti cavalcano senza sella sulla spiaggia. Un allevatore di stalloni si dirige a bordo di un’imbarcazione rudimentale verso un'isola dove ci sono delle giumente, mentre il suo stallone, chiamato Island Night, nuota dietro di lui.

I paesaggi potrebbero essere quelli dell'odierno Connemara ma le persone appartengono decisamente al passato. Dei ragazzi con maglioni pesanti cavalcano senza sella sulla spiaggia. Un allevatore di stalloni si dirige a bordo di un'imbarcazione rudimentale verso un'isola dove ci sono delle giumente  mentre il suo stallone, chiamato Island Night, nuota dietro di lui.

Un tempo passato

Sono pochi i pony del Connemara che ancora oggi lavorano nelle torbiere e sono ancora di meno gli allevatori che vanno alla ricerca di branchi di cavalle per far accoppiare i propri stalloni. Non tanto tempo fa questa famosa razza di cavalli quasi scomparve dall’Irlanda. Come spiega un'allevatrice locale, la regione del Connemara fu quasi sul punto di perdere un pezzo della propria anima con la scomparsa di questa razza.

Il suo ritorno è, secondo lei, una dimostrazione da parte degli abitanti del posto della loro gratitudine verso questa razza, con qui hanno convissuto per una vita.


Afferra le redini

Non vi sono dubbi sul fatto che la gente del luogo ami questo pony: anche i visitatori sembrano subirne il fascino scegliendo addirittura di percorrere un itinerario nella zona in sella a uno di questi pony. Se questo è quello che ti piacerebbe fare durante la tua vacanza in Irlanda, Willie Leahy è l’uomo da contattare. Fondatore del Dartfield Horse Museum and Heritage Centre di Galway, sarà lui a farti montare in sella. Willie è uno dei più famosi allevatori (in Irlanda e nel mondo) di pony del Connemara, ed è stato lui l’ideatore delle famose “vacanze a cavallo”.

Ormai superati i 70 anni di età, Willie passa ancora molte ore a cavallo e guida gruppi di visitatori attraverso il Connemara: le sue fantastiche spiagge, attraverso la zona paludosa di Roundstone e risalendo i pendii delle colline di Errisbeg Hill.

Come Willie stesso afferma: "È difficile spiegare il fascino e la magia dell'Irlanda a cavallo".

L'entusiasmante vendita dei pony

Percorrere un intero itinerario a cavallo è sicuramente un modo per scoprire il fascino delicato dei questi pony; assistere ad una vera e propria vendita e fiera di pony, la fiera del Connemare Pony Sales, che si svolge a Clifden è un altro modo per osservare la scaltrezza e l'abilità degli esperti commercianti di questi meravigliosi cavalli. "Alcuni acquirenti provengono da luoghi lontani quali San Francisco e Tokyo" dice John Riordan di Lishmar Connemara Ponies. "I pony hanno una straordinaria forza di carattere: sono socievoli e versatili".

Clifden, città nota come la "capitale del Connemara", ospita il Connemara Pony Festival per una settimana intera, alla fine della quale potrai assistere al famoso Connemara Pony Show, la più grande esposizione al mondo di pony del Connemara. Qui i pony mostrano orgogliosamente la loro abilità in prove e concorsi sotto l'occhio attento di giudici esperti.

Pony vichinghi?

Ma in che modo questi animali delicati, mansueti e atletici sono giunti per la prima volta in Irlanda? Ci sono diverse versioni circa la storia di questa razza. Una versione sostiene che quando l'Invincibile Armata spagnola affondò al largo delle coste occidentali irlandesi, nel 1588, i cavalli presenti a bordo nuotarono fino alla riva e si riprodussero con i pony nativi che vivevano allo stato brado sulle praterie del Connemara.

Un'altra versione afferma che le loro origini risalgono ai vichinghi. Una cosa è certa: il successo del pony è legato alla sua capacità di adattarsi e di sopravvivere allo stato brado nell'aspro paesaggio dell'ovest dell'Irlanda.

Come afferma John Riordan: "Sono un tipo di pony molto speciale".