Esplora Clonmacnoise grazie a un'app

La nuova app Clonmacnoise ti riporta indietro di 1.000 anni in uno degli insediamenti monastici più importanti dell'Irlanda

Le visite turistiche sono abbastanza impegnative, non soltanto dal punto di vista fisico ma anche mentale, soprattutto se passeggi tra antiche rovine. È difficile immaginare quale aspetto potessero avere i paesaggi in un remoto passato, anche se si dispone di una guida, di note storiche e di una fervida immaginazione.

Ora, però, i maghi delle nuove tecnologie del XXI secolo hanno reso possibile viaggiare nel tempo. Con pochi tocchi, il tuo iPhone o iPad diventerà una finestra sul mondo attorno a te com'era mille anni fa. Voltati, e la vista ruoterà con te. Improvvisamente un campo vuoto si trasforma in un chiassoso mercato, una sponda lacustre deserta si riempie di artigiani intenti nelle rispettive attività e al posto di un muro isolato si innalza una cattedrale.

Un'antica città monastica

L'app Clonmacnoise è stata creata dall'azienda irlandese RealSim Games, specializzata nella tecnologia 3D, e mostra agli utenti il probabile aspetto che l'omonimo insediamento monastico nella contea di Offaly aveva 1.000 anni fa.

Quando RealSim Games scelse da dove iniziare il suo viaggio tecnologico nel tempo, optò per Clonmacnoise per una motivazione più che valida: Lonely Planet definisce questo luogo "una delle antiche città monastiche più importanti d'Irlanda, con molte tra le prime chiese, croci celtiche, torri circolari e tombe".

Gavin Duffy, Direttore generale di RealSim Games, si spinge oltre definendolo "un luogo straordinariamente importante e sottovalutato, non soltanto nella storia irlandese ma nell'antica storia europea".

Mondi fantastici

In che modo Gavin è riuscito quindi a ricostruire un antico mondo epico di tali proporzioni? Dopo aver studiato geofisica, ha fondato RealSim Games e ha iniziato a creare proiezioni spaziali di grande precisione per piani di edilizia residenziale per conto di progettisti.

Per ottenere modelli computerizzati sufficientemente dettagliati, l'azienda ha utilizzato la tecnologia sviluppata per i videogiochi. "I giochi presentano mondi fantastici straordinariamente complessi", spiega Gavin. "Gli ideatori di videogiochi avevano già scritto il software per ricreare la luce e la prospettiva, noi non abbiamo fatto altro che applicarlo al mondo reale".

Esplora Clonmacnoise attraverso un'app

Dall'archeologia alla realtà

Una felice combinazione di tempi e destino ha consentito a Gavin di conoscere un mondo architettonico decisamente più antico. L'emittente nazionale irlandese RTÉ ha realizzato un documentario su Clonmacnoise, The Secrets of the Stones, e ha chiesto a Gavin di creare una simulazione dell'insediamento. "Non è stato semplice poiché resta ben poco della città. Gli edifici ecclesiastici e le croci celtiche sono giunti fino ai giorni nostri perché sono di pietra, ma le case erano in legno e quindi potevamo basarci esclusivamente su reperti archeologici" racconta Gavin.

Tuttavia il team, composto da un archeologo, un modellatore 3D, un graphic designer e un programmatore, ha capito che si trattava di qualcosa di speciale. Era necessario un solo ingrediente in più per realizzare una macchina del tempo virtuale e una novità mondiale assoluta: la tecnologia GPS. Grazie a quest'ultima, il team è riuscito a creare un'app che si sposta con l'utente sovrapponendo il passato e il presente.

"Moltissimi siti turistici utilizzano simulazioni computerizzate" afferma Gavin, "ma in versioni bidimensionali con pre-rendering. Non reagiscono ai movimenti e non possono vedere ciò che vedi mentre lo stai vedendo".

Il potenziale è enorme e l'entusiasmo di Gavin è contagioso. "Immagina ciò che si può fare con una città! Potresti camminare per strada e vedere i negozi che c'erano 400 anni fa". Ma i mondi antichi non si costruiscono in un giorno. "La nostra prossima app è la Galway medievale" afferma Gavin ma, come sempre, il diavolo sta nei dettagli. "Al momento stiamo progettando la texture delle porte. Ce la faremo, ma dobbiamo procedere come si deve".